Oltre diecimila persone in tutta Italia hanno partecipato a “Street For Kids”

2.000 persone a Roma, 1.500 persone a Milano, oltre 10 mila persone, in tutta Italia si sono mobilitate per Streets For Kids per chiedere Strade Scolastiche e garantire maggiore sicurezza stradale per i bambini e le bambine che vanno a scuola

15 maggio 2024

2.000 persone a Roma, 1.500 persone a Milano, oltre 10 mila persone, in tutta Italia si sono mobilitate per Streets For Kids per chiedere Strade Scolastiche e garantire maggiore sicurezza stradale per i bambini e le bambine che vanno a scuola

Con blocchi del traffico automobilistico nelle vie davanti alle scuole, attraversamenti delle strisce pedonali, attività e giochi, pedibus e pedalate ‘bike-to-school’ genitori e bambini si sono ritrovati in 14 città: Roma, Milano, Napoli, Torino, Genova, Trento, Padova, Cagliari, Verona, Arezzo, Modena, Busto Arsizio (VA), Bastia Umbra (PG), Jesi (AN).

“La grande partecipazione di ‘Street for kids’ – dichiara Anna Becchi di Clean Cities Campaign – dimostra che nelle città italiane c’è voglia di cambiamento: le persone, in particolari i genitori, desiderano più sicurezza stradale, più spazio pubblico a disposizione non solo per i bambini e le bambine, ma per tutti e tutte. Guardiamo bene cosa stanno facendo le città europee: con pochi investimenti economici stanno sperimentando un nuovo modo di vivere la strada, lasciando più spazio alle persone e meno spazio alle automobili, rallentando la velocità di auto, moto e camion, che sono la principale causa di morte per ragazzi, realizzando piste ciclabili che appena vengono fatte subito utilizzate da tantissime persone per andare a lavorare e a scuola. Non servono tanti investimenti economici, ci vuole la volontà politica di cambiare visione della città”.

Vedi la notizia completa nell’Osservatorio sulla Mobilità Urbana Sostenibile


↑ torna in cima