Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Grande partecipazione al IV Congresso Nazionale ANIT

Si è svolto a Milano, lo scorso 24 novembre 2016, il IV Congresso nazionale ANIT che ha registrato la presenza di oltre 250 addetti del settore – tra professionisti e Aziende – e ha costituito un momento di confronto e dialogo tra esperti per parlare dei temi più attuali del settore delle costruzioni di oggi.

3 dicembre 2016 Anit

<p>I lavori si sono svolti in tre sessioni contemporanee toccando i temi dell’acustica in edilizia, dell’efficienza energetica (dalle regole legislative alla riqualificazione dell’esistente) e dell’analisi del mercato del settore con autorevoli interventi da parte dei referenti legislativi nazionali e regionali.

L’Ing. Valeria Erba, Presidente ANIT, commenta così la sua sessione dedicata al tema dell’efficienza energetica: “Da ormai un anno è in vigore il nuovo Decreto 26 giugno 2015 che definisce i criteri di valutazione e prescrizioni limite per gli edifici di nuova costruzione e per gli interventi su edifici esistenti. Il Decreto inoltre introduce i criteri per poter qualificare un edificio come edificio ad energia quasi zero come previsto per la direttiva 31/2010 e propone i nuovi metodi di classificazione energetica e relativi modelli di certificato.

Si tratta di un documento tecnico molto articolato e non facile da presentare. Tra le novità c’è il fatto che il MISE ha voluto puntare molto sull’edificio, proponendo diversi limiti sull’involucro. La prestazione dell’involucro infatti, d’inverno e d’estate, viene analizzata sia nella sua interezza con gli indici di prestazione energetica d’involucro sia ponendo dei limiti specifici come il coefficiente medio di scambio termico e l’area solare equivalente. Questi parametri sono nuovi e i professionisti devono imparare a conoscerli e a valutarli anche durante la fase progettuale.

Il limite globale sull’efficienza energetica non sarà il problema principale da risolvere quanto invece gli indici di involucro. Le trasmittanze di riferimento per l’edificio nuovo e quelle limite per l’edificio esistente sono da valutare tenendo conto sempre anche dei ponti termici in maniera sistematica e questo, soprattutto nelle regioni con valori più restrittivi, ha messo in crisi alcuni interventi su edifici esistenti in cui non è possibile la correzione adeguata delle discontinuità di isolamento. Molto dibattito è scaturito anche delle criticità di calcolo con il CTI e le imprese di costruzione oltre che per gli aspetti legati all’efficienza energetica estiva, altro punto focale del decreto“.

La sessione dei “Materiali e sistemi per l’isolamento”, moderata dall’Ing. Stefano Benedetti, ha scaturito un dibattito acceso e costruttivo. Così commenta Benedetti: “In tempi come questi, in cui i materiali e i sistemi sul mercato evolvono in fretta, è più difficile mantenere l’attenzione sugli aspetti tecnici senza cadere in illusioni di prestazioni miracolose…E’ per questo che è importante avere norme tecniche chiare e condivise con cui orientarsi. Tante domande sono state poste sul tema della posa del cappotto che ad oggi è uno dei sistemi più utilizzati sul nuovo e nella riqualificazione e di cui si sta realizzando una norma tecnica specifica. Novità sono in arrivo anche nel campo dell’acustica in edilizia, anche se le aspettative sull’evoluzione legislativa sono state disattese, perché si sperava in una semplificazione e unificazione della procedura di applicazione dei limiti legislativi e l’introduzione obbligatoria della classificazione acustica, per cui ANIT si è data tanto da fare“.

L’appuntamento è per la prossima edizione (nel 2018), in attesa di rincontrarci a gennaio 2017 alla fiera Klimahouse a Bolzano, dove ANIT sarà presente con le sue Aziende e con svariati eventi.

La mostra.

Adiacente alle sale dove si sono tenuti i lavori, è stata allestita un’area espositiva di 320 mq, la mostra “Isolare bene”, dove i partecipanti hanno potuto confrontarsi con i tecnici delle Aziende sponsor dell'evento, presso i loro Stand e con appuntamenti privati B2B.

I partner.

Hanno sostenuto l’evento come Sponsor: Caparol, Celenit, Climacell, Cromology, De Faveri, Ecosism, Ecoten, Elle Esse, Fischer, Isolmant, Isosystem, Isotex, Knauf, Knauf Insulation, Link Industries, Naturalia Bau, Over-All, Schoeck, Sirap Insulation e Ytong.
Link ai Video delle Aziende: https://www.youtube.com/playlist?list=PLlBumpttzZAZKUP990AdYJdwakG5STMeK

I CFP.
Ai partecipanti dell’evento sono stati garantiti: 3 CFP per gli Ingegneri, 2 CFP per i Geometri, 5 CFP ai Periti Industriali e 3 CFP per gli Architetti.

La Sede.

Il IV Congresso Nazionale ANIT si è svolto a Milano in via Columella 36, presso l’Hotel Hilton Garden Inn, raggiungibile con la linea M1 (rossa) della metropolitana, fermata Villa S. Giovanni.

Programma (pdf)

Rassegna stampa (pdf)


Album fotografico


</p>


↑ torna in cima