Schneider Electric si impegna ad aprire l’accesso ai dati metereologici proprietari per aiutare la ricerca mondiale sulla produzione di cibo

L’adesione al programma delle Nazioni Unite “Data for Climate Action Program” si inquadra nell’impegno dell’azienda ad investire 10 milioni di euro in Ricerca e Sviluppo sulle tecnologie per la sostenibilità.

11 dicembre 2015 Schneider Electric

<p>Schneider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia e dell’automazione, ha annunciato il 7 dicembre l’intenzione di offrire acceso ai dati generati dalla sua piattaforma di weather intelligence WeatherSentry, come parte della campagna ONU Data for Climate Action. Nei giorni scorsi, l’azienda aveva annunciato anche di aver connesso oltre 4.000 stazioni di rilevamento meteo poste in aree rurali per offrire una visione olistica dei trend metereologici negli USA: ora rende disponibili questi dati alla comunità globali.

L’annuncio giunge in un momento di particolare importanza, con la COP21 ancora in corso per discutere un accordo universal sul clima. Come leader nelle tecnologie per il monitoraggio e la previsione metereologiche, Schneider Electric dispone di dati proprietari che saranno usati per offrire ai paesi in via di sviluppo risorse fondamentali per sviluppare soluzioni in grado di aiutare a valutare l’impatto delle condizioni metereologiche sull’agricoltura, migliorare il raccolto e le condizioni del suolo, specificamente nelle comunità rurali. L’azienda possiede e gestisce una rete di oltre 4.000 stazioni WeatherSentry in Nord America e sta esplorando nuovi modelli di business per implementare questi sensori in tutto il mondo.

“Schneider Electric riconosce l’importanza dei big data nel mitigare il cambiamento climatico, rispondendo alle esigenze degli agricoltori in tutto il mondo e aiutando i ricercatori nel loro studio per comprendere l’impatto delle condizioni metereologiche sulla produzione globale di cibo” ha dichiarato Ron Sznaider, Senior Vice President, Cloud Services, Schneider Electric. “Come parte del nostro recente impegno sul clima, in linea con l’American Business Act on Climate, in cui ci siamo impegnati ad investire 10 miliardi di euro in 10 anni sulla ricerca e sviluppo in materia di innovazione per la sostenibilità, ci impegnamo anche a lavorare con la comunità globale della ricerca per cooperare sull’analisi dei big data legati all’agricoltura e al meteo”.

In più, Schneider Electric si sta impegnando a collaborare con ricercatori di tutto il mondo sul tema degli eventi metereologici estremi, usando la piattaforma Schneider Electric e le funzionalità disponibili per creare previsioni mirate per specifici settori ed esigenze dei suoi clienti. Schneider Electric si sta unendo a una coalizione di aziende leader del settore privato, in una campagna guidata dalle Nazioni Unite focalizzata sulla condivisione di dati che possano essere usati per sviluppare soluzioni innovative per il clima”.

“Siamo lieti che Schneider Electric abbia deciso di supportare Data for Climate Action nella lotta contro il cambiamento climatico, condividendo dati anonimizzati e aggregati da usare per analisi che aiutino ad agire riguardo al clima” ha detto Robert Kirkpatrick, Director of the United Nations’ Global Pulse initiative che sta ospitando la campagna. “L’impegno di Schneider Electric darà grande aiuto ai nostri sforzi per “chiudere” il gap tecnologico tra nazioni sviluppate e in via di sviluppo, offrendo open data in nome del bene comune”.

Per maggiori informazioni su Schneider Electric: qui dettagli sulla tecnologia WeatherSentry e qui dettagli sugli impegni dell’azienda contro il cambiamento climatico.

</p>


↑ torna in cima