Installato il nuovo Bivacco Gervasutti, struttura innovativa ed ecosostenibile

EDF ENR Solare ha fornito la consulenza per la progettazione e la realizzazione dell’impianto fotovoltaico sull’avveniristico rifugio del Monte Bianco.

20 ottobre 2011 EDF ENR Solare

<p>È stato installato in quota in nuovo <b>Bivacco Giusto Gervasutti</b>, il <b>primo rifugio alpino di ultima generazione</b> – estrema sintesi di comfort, sicurezza e rispetto dell’ambiente – che sorge sul ghiacciaio del Freboudze, a un’altezza di 2835 metri, di fronte alla spettacolare parete Est delle Grandes Jorasses in Valle d’Aosta, nel massiccio del Monte Bianco. <br />Commissionata dal CAI Torino, è una <b>struttura innovativa realizzata in materiale composito</b> (sandwich vetroresina e pvc ad alta densità) con una scocca modulare di trenta metri quadri. Frutto di sofisticate conoscenze nautiche e aeronautiche, è stata costruita per resistere alle avverse condizioni dell’alta montagna. </p><p><b>Progetto innovativo</b> sia <b>a livello strutturale</b>, dato che i vari pezzi che lo compongono sono stati realizzati a valle per poi essere elitrasportati fino sulla parete, sia <b>a livello energetico</b>, è alimentato da un impianto fotovoltaico in grado di renderlo autosufficiente tutto l’anno. <br />Per la sua progettazione e realizzazione è stata coinvolta l’azienda italiana specializzata nel fotovoltaico su tetto e strutture <b>EDF ENR Solare</b>, sponsor del bivacco Gervasutti, che ha supportato il CAI con un’attività di consulenza.</p><p>L’impianto installato ha una <b>potenza di 2,4 kWp</b> e i moduli che lo compongono sono formati da celle fotovoltaiche annegate in un polimero speciale che ne consente la massima flessibilità, dato che impiegano la stessa tecnologia utilizzata in ambito nautico. L’energia prodotta sarà utilizzata per alimentare l’impianto di illuminazione e le prese elettriche, nonché la piastra da cucina e il computer di bordo previsti per gli ospiti del nuovo Gervasutti.<br />Un ulteriore elemento innovativo è dato dal parco batterie. Usate per la prima volta per un impianto in isola e realizzate in sodio e nichel, sono completamente riciclabili e ad alta sicurezza.</p><p>EDF ENR Solare ha scelto di sponsorizzare l’avveniristico progetto del bivacco intitolato allo storico alpinista Giusto Gervasutti proprio per il suo <b>carattere innovativo</b> e la sua <b>costruzione a basso impatto</b>, in linea con la propria mission che vede al centro il rispetto per l’ambiente e il sostegno alle <b>tematiche ecosostenibili</b>. </p><p>"Sono molto orgoglioso di aver contribuito alla realizzazione di questo progetto – ha detto l’AD, <b>Andrea Sasso</b> -. Prima di tutto perché per EDF ENR Solare la tecnologia non deve essere il risultato dello sviluppo, ma piuttosto uno strumento per lo sviluppo, e il nuovo bivacco ne è la prova. In secondo luogo perché la nostra partecipazione testimonia l’attenzione che intendiamo dedicare alla Regione Valle d’Aosta. Infine mi fa piacere a livello personale perché la montagna è una delle mie più grandi passioni e ho sempre sognato di collaborare al rifacimento di un bivacco storico come quello Gervasutti".</p><p><b>Scheda tecnica dell’impianto:</b><br /><ul><li>Località: Ghiacciaio di Freboudze, massiccio del Monte Bianco, Courmayeur, Valle d’Aosta</li> li>Installazione: 14 ottobre 2011</li><li>Dimensioni: 8×3,40×2,40 m (30 metri quadrati)</li><li>Proprietà: Club Alpino Italiano, sezione di Torino</li><li>Progetto architettonico: architetti Luca Gentilcore e Stefano Testa</li><li>Potenza di picco del generatore fotovoltaico: 2,4 kWp (24 moduli 12V nominali su 24 regolatori mppt stepup).</li><li>Consumi fissi giornalieri (escluso autoconsumo batteria): c.a. 800 Wh x 365 giorni.</li><li>Tensione alimentazione carichi: in Corrente Continua salvo piccole utenze saltuarie su inverter Corrente Continua/Corrente Alternata.</li><li>Moduli: 24 moduli fotovoltaici flessibili, fissati con metodo biadesivo, realizzati con celle cristalline ad alta efficienza, inglobati all’interno di tecnopolimeri a elevata resilienza. Altezza 1110 mm, larghezza 540 mm, spessore 1,5 mm, peso 1,5 kg. Parametri elettrici: 100 Wp a modulo.</li><li>Parco batterie: 24 regolatori di carica con tecnologia MPPT stand-alone 12-48 wolt step-up, 1 batteria sodio–nichel 48 VDC, 80 Ah, protetta da un cappotto esterno in silice microporosa, completamente riciclabile, eco frendly, zero emissioni di CO2. La batteria è equipaggiata con un software per il controllo e il monitoraggio, per una scansione all’ora, dati in memoria per 6 mesi. Ogni pannello è indipendente e ha un suo regolatore, in modo tale da non bloccare il funzionamento dell’intero impianto se un singolo pannello è limitato da ombre e/o neve.</li></ul><br /></p>


↑ torna in cima