Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Robin Tax, G.B. Zorzoli: “Basta con le tasse inique che penalizzano lo sviluppo!”

La dichiarazione del Presidente di ISES ITALIA, G.B. Zorzoli, in merito alla questione della Robin Hood Tax.

1 settembre 2011 Ises Italia

<p>Il <b>Decreto Anticrisi</b>, approvato dal Governo il 13 agosto scorso, aveva stabilito l’estensione della <b>Robin Hood Tax</b> anche alle aziende energetiche, comprese quelle del comparto rinnovabili. Questa tassa, che pare sia stata confermata nelle nuove proposte del Governo definite il 29 agosto, è particolarmente iniqua un settore industriale colpito non più di 5 mesi fa con il taglio del 22% del valore dei Certificati Verdi e con il Decreto sul IV Conto Energia che ha significativamente ridotto gli incentivi per il fotovoltaico.</p><p>La nuova imposizione fiscale, se verrà confermata, è destinata a mettere in serie difficoltà le aziende già oggi proprietarie di impianti a energie rinnovabili in esercizio, e soprattutto rischia di rallentare il processo di sviluppo di nuovi progetti, con <b>gravi ripercussioni per il nostro paese sotto il profilo ambientale, economico e sociale</b>. A tale proposito, si tenga conto che nell’attuale contesto di crisi nazionale e internazionale, il settore delle energie rinnovabili è uno dei pochi anticiclici.</p><p><b>ISES ITALIA</b> chiede pertanto a tutte le forze politiche e a tutti i gruppi parlamentari un intervento teso a eliminare l’applicazione di questo balzello per tutti i produttori di energia.</p><p><br /></p>


↑ torna in cima