Klimahouse 2011: gli enertour raggiungono gli edifici efficienti

La futura sede della Salewa è stata una delle mete degli enertour, le visite guidate agli edifici energeticamente efficienti organizzate da TIS in occasione della fiera KlimaHouse 2011.

3 febbraio 2011 TIS Innovation Park - Area Energia & Ambiente

<p>In occasione della fiera Klimahouse 2011, <b>TIS innovation park</b> ha organizzato le <b>visite guidate enertour</b> agli <b>edifici energeticamente efficienti</b>. <br /> Architetti, amministratori e tecnici hanno visitato il cantiere della nuova sede di Salowa, azienda di articoli sportivi bolzanina. L’edificio, oltre ad essere dotato della più grande palestra di roccia coperta d’Italia e vantare una candidatura per la partecipazione alla biennale di Venezia, è caratterizzato dalla <b>sostenibilità della costruzione</b> e dell’<b>approvvigionamento energetico</b>. </p><p>I collaboratori del TIS insieme a Heiner Oberrauch, Presidente del Gruppo Oberalp e all’ingegner Georg Felderer di Energytech, lo studio che ha progettato il sistema energetico, hanno condotto i visitatori all’interno del cantiere, per dare loro modo di osservare da vicino i 160mila metri cubi dell’<b>edificio CasaClima B</b>.<br />Tra le numerose caratteristiche mirate all’efficienza energetica, la nuova sede della Salewa ha un <b>impianto di riscaldamento e raffrescamento</b> che funziona attraverso l’attivazione termica del calcestruzzo, un sistema di ventilazione controllata con recupero di calore e un impianto fotovoltaico sul tetto in grado di generare annualmente 500mila kWh di energia elettrica, evitando così emissioni di 325 tonnellate di CO2.</p><p>Tra le mete visitate nei quattro giorni di fiera, anche il <b>residence "Dahoam"</b> certificato CasaClima Oro a Scena. L’edificio è autarchico dal punto di vista energetico ed è dotato di <b>sonde geotermiche</b>, <b>ventilazione controllata</b>, <b>impianto fotovoltaico</b> e <b>tetto verde</b>. <br />Anche attraverso questa pregiata costruzione in legno di provenienza locale, enertour ha dato visibilità al made in South Tyrol. </p><p><b>Novità degli enertour</b> della Klimahouse 2011 è stata la <b>proiezione del filmato "Alto Adige – energia da esplorare"</b>, che posiziona la provincia come realtà leader nel settore energetico. I visitatori hanno potuto così farsi un’idea delle competenze presenti sul territorio altoatesino già durante il viaggio in pullman. Sul sito di Klimahouse il video realizzato dall’ Area Energia & Ambiente del TISaveva già registrato 7mila click nei giorni antecedenti la fiera.</p><p>Per rendere accessibili le diciannove mete visitate con enertour durante la fiera e presentare i dettagli tecnici dei progetti hanno collaborato diciassette studi di progettazione, otto aziende e due istituzioni – tutti partner locali della rete di enertour.</p><p>Per informazioni sui prossimi enertour organizzati dal TIS innovation park è possibile consultare il sito <a href="http://www.enertour.bz.it/it">Enertour</a>.<br /> </p><p><br /></p>


↑ torna in cima