Chiusura estiva ufficio

L'ufficio Kyoto Club rimarrà chiuso dall'8 al 23 agosto. A tutti i Soci e i lettori di Kyoto Club i migliori auguri per una serena pausa estiva.


L’azienda Palm contro il pallet contraffatto

Palm, azienda leader nella produzione di pallet eco-sostenibili ed etici, si associa all’invito di Federlegno Arredo di promuovere la Giornata Nazionale Anticontraffazione e in questa occasione lancia l’allarme sul Pallet contraffatto.

7 luglio 2010 Palm

<p>Il <b>7 luglio 2010</b> si terrà a Roma e in molte città d’Italia la prima edizione della <a href="http://www.confindustria.it/ADM/EvenNew.nsf/AllDocument/A7C5B9F9594075A9C125774D0042D99B?openDocument&MenuID=EC566D785A91941AC1256EFB0034879E">"Giornata Nazionale Anticontraffazione"</a>, organizzata da Confindustria per sensibilizzare le imprese e i cittadini sul crescente fenomeno della contraffazione.<br />Lo scopo dell’incontro è quello di mettere a punto iniziative concrete mirate a contrastare il mercato del falso.</p><p>Da sempre il <i>made in Italy</i>, in tutte le sue forme, è fatto oggetto della pratica della contraffazione, che crea ingenti danni all’economia, in pressoché tutti i settori.</p><p>Anche il <b>settore dei pallet</b> (le pedane in legno utilizzate per il trasporto delle merci) è coinvolto e danneggiato dalla contraffazione selvaggia: sono frequenti i casi di riproduzione non autorizzata del marchio EUR-EPAL (un marchio che garantisce tra l’altro la qualità e sicurezza dei materiali utilizzati).</p><p>Questo fenomeno causa <b>pesanti conseguenze dal punto di vista economico, sociale ed ambientale;</b> conseguenze che ricadono sull’intera società, coinvolgendo sia le imprese che i cittadini. Un numero per tutti: la frode fiscale per l’erario è stimata in circa 400 milioni di euro all’anno (Atto parlamentare – Camera dei Deputati, seduta del 07/04/2009).</p><p><b>Il pallet</b> è quasi invisibile al consumatore, ma nonostante se ne parli poco <b>fa parte a pieno titolo della storia di un prodotto</b> – sia esso alimentare, edile o di cosmesi – e come il prodotto stesso è soggetto al problema della contraffazione. E infatti il prezzo del pallet è incluso nel costo del prodotto che si acquista.</p><p>I <b>pallet</b> vengono spesso <b>contraffatti e riparati da parte di personale non autorizzato</b>, alimentando un mercato nero dalle pesanti ricadute economiche. <br />Può succedere ad esempio – soprattutto a causa di contraffazione e mercato illegale – che prodotti alimentari vengano trasportati su pallet precedentemente usati per il trasporto di prodotti chimici, con conseguenti rischi sanitari per il consumatore; o che incidenti nella movimentazione dei carichi siano causati da pallet non in regola, mettendo a repentaglio la sicurezza, e la vita stessa, dei lavoratori.</p><p>L’utilizzo di <b>pallet etici ed ecologici</b>, prodotti con legnami provenienti da filiere sostenibili da aziende che rispettano i diritti dei lavoratori e i dettami della normativa europea, permette un controllo più stretto della filiera oltre a consentire di valorizzare l’enorme patrimonio boschivo italiano.<br />Utilizzare la <b>materia prima certificata FSC e PEFC</b>, attraverso pratiche di riforestazione programmata, permette di trasformare il bosco da risorsa inutilizzata a fondamentale creatore di ricchezza e occupazione.</p><p><b>Palm, azienda leader nella produzione di pallet eco-sostenibili ed etici</b>, si associa all’invito di Federlegno Arredo di promuovere la Giornata Nazionale Anticontraffazione ed in questa occasione lancia l’allarme sul Pallet contraffatto.</p><p>Palm si propone di diffondere questa lettera aperta per informare i cittadini che ancora non sono a conoscenza del fenomeno, perché l’opinione pubblica ha un grande ruolo da svolgere: <b>i cittadini devono divenire parte attiva della filiera</b> e richiedere (all’industria ma anche alla grande distribuzione) la tracciabilità completa dei prodotti che consumano. In tutta la catena di fornitura, compreso il Pallet.</p><p>Alla fine dei conti lo scopo di questa giornata è proprio il seguente: <b>solo con la trasparenza si combatte l’illegalità</b>. </p><p>Scegliendo i prodotti che adottano una <b>politica di trasparenza</b>, in tutte le fasi della produzione (trasporto compreso!) si combattono contraffazione e illegalità; affermando valori etici e sostenibilità ambientale e sociale.</p><p><br />"Un prodotto falso è un reato vero!"</p><p></p><p><br /></p>


↑ torna in cima