Stati Generali della Mobilità Nuova 2015

Pedoni, Pedali e Pendolari al centro delle politiche urbane e del turismo sostenibile per la Mobilità Nuova.

25 maggio 2015

<p>ll 10, 11 e 12 aprile 2015 la città di Bologna, con la partecipazione dei Comuni di Milano e Torino e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, ha ospitato la seconda edizione degli "Stati Generali della Mobilità Nuova", organizzati dal Comune di Bologna e da Rete Mobilità Nuova, la grande coalizione che coinvolge quasi 200 associazioni unite nel chiedere un nuovo modello di mobilità per il nostro Paese, che metta al centro delle politiche urbane pedoni, ciclisti e utenti del trasporto pubblico.

Gli Stati Generali della Mobilità Nuova sono stati una grande occasione di discussione tecnica e politica sulle città e sul futuro della mobilità e dei trasporti urbani e regionali nel nostro Paese, tra amministratori nazionali e locali, imprese, enti di ricerca, urbanisti, associazioni, organizzazioni di categoria, cittadini. Economia, città, community e media si sono confrontati per tre giorni sulle politiche di sviluppo e sulle opportunità economiche e sociali della mobilità nuova.

A questo si aggiunga un confronto sulla mobilità per il tempo libero ed il turismo, che anch’essa vede una forte prevalenza dell’uso dell’auto, creando congestione inquinamento e rumore, proprio nei luoghi ad alta vocazione storica, paesaggistica e naturalistica. Ma anche nel turismo sostenibile si affacciano nuovi desideri e progetti per spostarsi in bicicletta, a piedi lungo i cammini, le greenways o sulle ferrovie "dimenticate" delle aree interne del Paese.

Consulta il documento intero.
</p>

Documento completo (pdf)


↑ torna in cima