Un gruppo di studenti dell’Istituto tecnico commerciale e geometri “Leonardo Da Vinci” di Piazza Armerina a Friburgo con Kyoto Club

Partirà il 16 agosto 2011 il percorso formativo a Friburgo, in Germania, organizzato da Kyoto Club e rivolto a un gruppo di neo diplomati dell’Istituto tecnico commerciale e geometri “Leonardo Da Vinci” di Piazza Armerina (Enna).

26 luglio 2011 Fonte: Kyoto Club

<p>Un gruppo di neo diplomati dell’<b>Istituto tecnico commerciale e geometri “Leonardo Da Vinci”</b> di Piazza Armerina (Enna) partirà, <b>dal 16 al 20 agosto 2011</b>, per un <b>tour a Friburgo</b>, in Germania, organizzato da Kyoto Club.</p><p>Il viaggio – studio a Friburgo rientra in un <b>progetto formativo</b> che l’Istituto ha avviato nell’ambito del <b>PON/FSE 2007 – 2013 “Competenze per lo sviluppo” – Azione C5</b> e che consiste in un corso propedeutico (ore in aula), in uno stage presso aziende italiane e in un tirocinio all’estero volto a favorire lo sviluppo di competenze nel settore delle energie rinnovabili (solare termico, fotovoltaico, biomasse). </p><p>Grazie al percorso formativo all’estero organizzato da Kyoto Club, i partecipanti potranno <b>toccare con mano la cultura e l’ecologia</b> della città tedesca di Friburgo, esempio di eccellenza e di sviluppo sostenibile.<br /> <br />A Friburgo il <b>ruolo attivo dei cittadini nella pianificazione dei quartieri</b> è uno degli elementi più innovativi, così come la politica ecologica che ha preso il via negli anni ’70, grazie a cui si sono avuti esempi oggi davvero vincenti per la qualità della vita che si svolge nei nuovi distretti urbani. Questi ultimi sono caratterizzati da una avanzata mobilità sostenibile, da progetti di edilizia sociale e di cohousing e, soprattutto, da una edilizia basata sull’efficienza energetica e sull’uso delle rinnovabili.</p><p>Durante il viaggio i partecipanti visiteranno i quartieri sostenibili di<b> Vauban</b> e <b>Rieselfeld</b>. Tappa obbligata sarà anche la <b>Foresta Nera</b>, dove potranno conoscere da vicino una comunità esportatrice di energia che, con i suoi 4300 abitanti, produce il 140% del proprio fabbisogno energetico da fonti rinnovabili. <br />Infine le altre mete in programma: la <b>Schauinsland</b>, lo <b>stadio solare</b>, il <b>fiume Dreisam</b> e l’innovativo impianto di energia idroelettrica.</p><p>Sarà un viaggio-studio all’insegna della <b>sostenibilità</b> e dell’<b>efficienza energetica</b>, che permetterà ai partecipanti di avvicinarsi a realtà e a stili di vita completamente differenti da quelli del nostro Paese. <br />Si tratta di un’ottima occasione che potrà <b>stimolare idee e proposte progettuali</b> che i neo geometri di Piazza Armerina potranno avviare all’interno del proprio territorio. <br />Ed è proprio questo l’obiettivo del progetto avviato dall’Istituto: <b>trasmettere</b> all’intera comunità locale <b>nuove competenze e una nuova cultura</b>, che potranno apprendere grazie a questo viaggio formativo.</p><p>Kyoto Club organizza <b>percorsi formativi a Friburgo</b> anche per gli studenti delle Facoltà di architettura, gli Enti locali e le aziende che desiderano incentivare i propri dipendenti (per apprendimenti sui viaggi passati: <a href="https://www.kyotoclub.org/documentazione/comunicati/2011-mag-31/gruppo_di_professionisti_dirigenti_comuni_di_bari_di_barletta_a_friburgo_con_kyoto_club_cisem_bari/docId=2219">I dirigenti di Bari e di Barletta a Friburgo con Kyoto Club e CISEM Bari</a>; <a href="https://www.kyotoclub.org/index.php?go=30a1728">Gli imprenditori di Confindustria Ancona a Friburgo con Kyoto Club</a>).<br /> . <br />Per maggiori informazioni: <a href="https://www.kyotoclub.org/formazione/formazione-all-estero">Formazione all’estero</a>.</p><p></p>


↑ torna in cima