Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Il fotovoltaico in Italia a quota 1.500 MW entro il 2010

Un’analisi di Gianni Silvestrini , direttore scientifico del Kyoto Club, basata sulla valutazione dell’evoluzione del mercato nazionale e internazionale.

9 settembre 2008 Fonte: Kyoto Club

Secondo un’analisi del Kyoto Club, presentata da Gianni Silvestrini, direttore scientifico del Kyoto Club, a Valencia nel corso della conferenza europea sul fotovoltaico, l’Italia potrà raggiungere la potenza di 1.500 MW di installazioni entro il 2010.
Un risultato veramente considerevole se si pensa che solo a fine 2006, alla partenza del conto energia, la potenza totale nel paese ammontava solo a 50 MW (nel grafico: Andamento delle installazioni cumulative in Italia. Proiezione per gli anni 2008-10).

\"Andamento||Le stime di crescita secondo Silvestrini si basano su quattro fattori.

  1. Un primo elemento va visto nelle numerosissime richieste di studi, per diversi gigawatt, che prevedono la connessione di centrali multi-megawatt; esiste, dunque, una forte disponibilità ad investire e questo porterà alla realizzazioni di moltissimi impianti, anche considerando un alto tasso di mortalità dei progetti.
  2. In secondo luogo si assisterà ad una riduzione dei costi dei moduli che si accentuerà nel corso dei prossimi due anni, grazie anche al fatto che tra il 2009 e il 2011 i colli di bottiglia della produzione di silicio e wafer dovrebbero essere progressivamente superati.
  3. Il terzo aspetto è legato alla revisione delle tariffe che si definiranno in prossimità del raggiungimento del tetto dei 1.200 MW: ciò provocherà una accelerazione delle installazioni con l’attuale schema di incentivi.
  4. Infine, il taglio degli incentivi in Germania e Spagna renderà particolarmente interessanti gli investimenti nel nostro paese.
||Secondo il direttore scientifico del Kyoto Club, questo scenario dovrà essere governato con una immediata accelerazione degli investimenti diretti alla creazione di un’industria italiana del fotovoltaico. Una strategia che permetterà, sul medio periodo, di soddisfare il mercato anche con incentivi decisamente inferiori.

Vedi anche articolo su Qualenergia.it


↑ torna in cima