Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a maggio 2020
Icona prezzo del petrolio
1 luglio 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 40,86 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
1 luglio 2020
Prezzo del carbonio (EU): 26,87 €/tCO2
Smart working Kyoto Club
A causa del COVID-19, l’Ufficio di Kyoto Club è temporaneamente chiuso e riaprirà al pubblico lunedì 6 luglio. Lavoriamo regolarmente da casa. Per comunicazioni urgenti potete inviare un'email a Enrico Marcon (e.marcon@kyotoclub.org). A tutti i nostri Soci, Partner e lettori gli auguri per una rapida soluzione dell’attuale emergenza.
Documentazione > news

torna alla lista news

20 marzo 2020

Viviana Sirigu e Kentos, #GreenHeroes dalla Sardegna

Siamo a una nuova puntata della saga degli "eroi verdi” premiati dall’attore Alessandro Gassmann. Sono i protagonisti di una nuova economia che rifiuta lo spreco, che è amica dell’ambiente, e che produce innovazione, reddito e posti di lavoro.

La storia di Kentos è una storia moderna e centenaria. Una storia di tenacia – tutta femminile e sarda - dove camminare significa fare un passo indietro e un balzo in avanti. Un adesso che contiene ieri e domani.

Viviana Sirigu nasce e cresce e Orroli, un piccolo paese di contadini e di pastori nella zona del Sarcidano, in Sardegna. Terza figlia di cinque, Viviana è una ragazzina che assorbe dal padre la cura dei campi e dalla madre la capacità di maneggiarne i frutti. Una ragazzina che, diventa grande, si diploma e inizia a lavorare come contabile in un ente regionale.

A quasi quarant’anni è una donna culturalmente emancipata ma…  ma la parola emancipazione non implica rinnegare il passato. Emanciparsi significa non dover dipendere, significa esser liberi di scegliere.

E Viviana, dopo venti anni di lavoro da dipendente, sceglie di tornare a quello che era stata, ma senza perdere quello che è diventata. Contro il volere di tutti lascia il suo contratto a tempo indeterminato per trasformare l’antico saper fare il pane in economia.

Alla fine degli anni 90 costruisce il suo primo forno e fonda Kentos. Per cuocere le sue pagnotte usa legna d’eccedenza dei tagli dei boschi della Tonara e sulle canne fumarie fa installare abbattitori di fumi. Per il fabbisogno energetico utilizza l’energia prodotta dai pannelli solari installati sul tetto. 

continua a leggere su La StampaTuttogreen

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list