Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a set. 2020
Icona prezzo del petrolio
27 ottobre 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 38,71 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
27 ottobre 2020
Prezzo del carbonio (EU): 23,76 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

8 maggio 2020 (TGR Leonardo)

Gianni Silvestrini: l'unica fonte che ha avuto un incremento durante la crisi sono state le rinnovabili

La pandemia ha dato un colpo basso al petrolio, e il prezzo al barile è arrivato sotto lo zero. Invece per le energie rinnovabili è un momento di gloria. Gianni Silvestrini, Direttore scientifico di Kyoto Club, intervistato dal tgr Leonardo (min. 12:05) spiega che secondo molte analisi "il picco del petrolio è stato raggiunto già nel 2019".

Negli ultimi due mesi, a causa della crisi sanitaria del covid-19, la richiesta energetica è crollata e il prezzo del petrolio è precipitato a meno 37 dollari al barile. Un evento mai accaduto che ha dato spinta alle energie verdi, più agili, meno costose e a produzione locale.

Secondo il Direttore scientifico di Kyoto Club, Gianni Silvestrini, l'unica fonte ad avere un incremento sono state le rinnovabili. "L'anno scorso sono stati installati 160 mila Mw in più. Carbone, gas e nucleare, invece, hanno avuto un calo, in quanto le rinnovabili priorità di dispacciamento".

Che cosa dobbiamo aspettarci sul medio e lungo periodo? "Fino a dicembre gli scenari prevedevano che il picco della domanda di petrolio sarebbe stato raggiunto nel 2030. Ma adeso le valutazioni, invece, sono più ravvicinate e c'è addirittura chi pensa che il picco sia stato raggiunto nel 2019" conclude poi Silvestrini.

Guarda il servizio del tgr Leonardo

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list