Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a maggio 2020
Icona prezzo del petrolio
7 luglio 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 40,05 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
7 luglio 2020
Prezzo del carbonio (EU): 29,39 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

27 maggio 2020

Un'agenda per rendere l'Italia un "paese per le rinnovabili"

Puntare sulle rinnovabili e su una ripartenza green, come fa l'Europa. Da un seminario di Green Italia e Kyoto Club un pacchetto di proposte per una ripartenza green e per superare la crisi del Coronavirus, che è stata agevolata dalla nostra economia rapace ed estrattiva e dal deterioramento della biodiversità. Un articolo di Rossella Muroni, ecologista e Deputato LeU, su La Stampa Tuttogreen,

Rendere di nuovo il nostro Paese un luogo attrattivo per gli investimenti sulle rinnovabili grazie a un quadro normativo certo e a una semplificazione della burocrazia che renda più snelli gli iter autorizzativi; emanare il decreto Fer2, con gli incentivi per le fonti rinnovabili innovative come il solare termodinamico, ed evitare che importanti opportunità vengano sprecate tagliando fuori il Paese delle tecnologie più promettenti ed efficaci. Aiutare le aziende agricole che vogliono chiudere il ciclo produttivo e contribuire alla lotta al cambiamento climatico a produrre biogas con i propri scarti agricoli e a metterlo in rete. Introdurre un credito di imposta per le imprese che utilizzano materia prima seconda, anziché materia vergine, nei processi produttivi. E ancora:  migliorare il superbonus per l’efficienza energetica e la sicurezza statica in edilizia previsto del decreto Rilancio introducendo un vantaggio, in termini di punteggio, per i materiali isolanti naturali e rinnovabili; ampliare il catalogo delle materie prime seconde; escludere la bioplastica compostabile dal campo di applicazione della direttiva europea sulla plastica monouso; dare una premialità nei concorsi pubblici a chi sceglie di abitare in luoghi a rischio spopolamento e recuperarne il patrimonio immobiliare inutilizzato.

Sono alcune delle proposte che importanti protagonisti della green economy italiana made in Sud – dal gruppo Angelantoni con Archimede Solar Energy a PrimaBio, da Orange Fiber a Sabox, da Edizero al progetto Fortunale fino a Novamont -  hanno avanzato al Ministro per il Sud e per la coesione territoriale Giuseppe Provenzano nel corso di un webinar promosso da Green Italia e Kyoto Club.

Continua a leggere 

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list