Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a maggio 2020
Icona prezzo del petrolio
7 luglio 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 40,05 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
7 luglio 2020
Prezzo del carbonio (EU): 29,39 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

17 aprile 2020

Antonio e Francesco Pascale, #GreenHeroes anticamorra

Continua la saga degli "eroi verdi” premiati dall’attore Alessandro Gassmann. Sono i protagonisti di una nuova economia che rifiuta lo spreco, che è amica dell’ambiente, e che produce innovazione, reddito e posti di lavoro.

Antonio, Francesco e gli altri erano solo dei ragazzini a cui non bastava il mezzo metro quadrato di verde pubblico che avevano a disposizione. Ragazzini che, contro ogni previsione, hanno fermato il cemento e oggi gestiscono un casale aragonese quattrocentesco, un ecomuseo, un ristorante, un orto, una vigna e depurano i terreni della terra dei fuochi producendo shopper in bioplastica.

A fine anni 90 Antonio e Francesco Pascale, insieme ai coetanei del circolo Legambiente di Succivo, in provincia di Casera, vogliono uno spazio verde da risistemare e ne hanno adocchiato uno incolto intorno al Casale fortificato di Teverolaccio. L’edificio storico, benché protetto dalla soprintendenza dei beni culturali, è abbandonato, e con lui tutto il resto. Pensano di potersene prendersene cura loro e si informano. Scoprono che il vincolo protegge solo il casale e non lo spazio verde circostante. Per questo su quel terreno pesa la smania dei costruttori edili. Preoccupati di perderlo, i ragazzi provano a richiedere l’estensione del vincolo alla soprintendenza, che accetta quel suggerimento e vincola anche il verde intorno al casale. Ovviamente i costruttori ricorrono al TAR, ma il tribunale rigetta il ricorso. Quel pezzo di verde è salvo, la sede del circolo invece no, e viene data alle fiamme da ignoti. 

Continua a leggere su La Stampa Tuttogreen.

 

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list