Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a agosto 2019
Icona prezzo del petrolio
6 dicembre 2019
Prezzo del petrolio (Nymex): 58,35 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
6 dicembre 2019
Prezzo del carbonio (EU): 24,89 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

13 novembre 2019

Emissioni inquinanti, la IEA pubblica il World Energy Outlook 2019

Nel World Energy Outlook 2019, l’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA - International Energy Agency, IEA), evidenzia gli attuali e futuri scenari energetici e dedica un approfondimento sulle emissioni inquinanti, in aumento a causa di una maggiore tendenza di vendita di nuove auto, in particolare i SUV.

Profonde disparità definiscono l’odierno mondo energetico e si nota un divario tra la quantità sempre più elevata di emissioni di gas serra e l’insufficienza di politiche che, in linea con gli obiettivi climatici internazionali, contengano tali emissioni. Inoltre c’è un divario tra la promessa di energia per tutti e la mancanza di accesso all’elettricità per 850milioni di persone in tutto il mondo.

Il World Energy Outlook 2019, la principale pubblicazione dell'Agenzia internazionale per l'energia (IEA- International Energy Agency), esplora in dettaglio questi divari esistenti e allargati. L’Agenzia spiega l'impatto delle odierne decisioni politiche sui sistemi energetici, anche futuri, e descrive un percorso che consente al mondo di raggiungere gli obiettivi climatici, accesso all'energia e qualità dell'aria mantenendo al contempo una forte attenzione all'affidabilità e alla convenienza energetica per una popolazione globale in crescita.

Gli analisti della IEA evidenziano nella pubblicazione vari scenari energetici e sottolineano un aumento delle emissioni dovuto all’incremento della tendenza dell’acquisto di auto più grandi (i SUV) che consumano più carburante e quindi più inquinanti.

L’Agenzia rileva che nel 2010 erano circa 35milioni i SUV in tutto il mondo, mentre oggi sono più di 200milioni (si tratta di più del doppio negli ultimi dieci anni). La punta massima è negli Stati Uniti con il 50% di vendite complessive. In Europa circa un terzo delle auto oggi immatricolate è un SUV.

Le case automobilistiche hanno spinto la vendita di questi veicoli, ritardando quella di modelli di automobili più leggere e meno inquinanti. Se l’aumento dei SUV non si arresterà, la IEA sottolinea che sarà necessario tenere in conto altri due milioni di barili di petrolio al giorno nel 2040.

Come sempre, le decisioni prese dai governi rimangono fondamentali per il futuro del sistema energetico. Ciò è evidente nelle divergenze tra gli scenari WEO che tracciano le diverse rotte che il mondo potrebbe seguire nei prossimi decenni, a seconda delle politiche, degli investimenti, delle tecnologie e delle altre scelte che i decisori perseguono oggi. Insieme, questi scenari delineati dall’Agenzia cercano di affrontare un problema fondamentale: come arrivare da dove siamo ora a dove vogliamo andare.

Leggi il comunicato stampa di oggi 13 novembre a cura dell’International Energy Agency.

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list