Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a nov. 2019
Icona prezzo del petrolio
23 gennaio 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 56,02 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
23 gennaio 2020
Prezzo del carbonio (EU): 24,98 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

5 dicembre 2019

Giornata mondiale del suolo, anche Kyoto Club alle celebrazioni

Kyoto Club ha partecipato oggi alle celebrazioni della Giornata mondiale del suolo che si è tenuta a Palazzo Chigi e a cui era presente il Presidente del Consiglio dei Ministri Italiano, Giuseppe Conte.

Kyoto Club ha partecipato oggi alla celebrazione della Giornata mondiale del suolo che si è tenuta a Palazzo Chigi. Per l'Associazione hanno partecipato la Presidente, Catia Bastioli, il Vicepresidente, Francesco Ferrante e il Coordinatore del Gruppo di lavoro “Agricoltura e foreste” di Kyoto Club, Roberto Calabresi.

Ai lavori ha preso parte anche il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, che ha dichiarato come "la pressione delle attività umane sui terreni è sempre più allarmante, il degrado dei suoli si sta rivelando un elemento quindi fondamentale nell'ambito del concetto di sostenibilità. Il suolo è una risorsa non rinnovabile, occorrono più di duemila anni, come ci dicono gli scienziati, per formare solo dieci centimetri di terreno fertile. Si tratta di una risorsa fondamentale anche per il mantenimento della vita, della nostra vita, quindi sulla terra che e forse è il bene comune per eccellenza, insieme a pochi altri: direi che ha un ruolo assolutamente fondamentale. Grazie alla sua capacità - ha poi proseguito Conte -  di catturare la CO2 dall'atmosfera, il cosiddetto carbonsink, il suolo può fornire un contributo decisivo anche nella riduzione dei gas clima-alteranti. Secondo la FAO il 33% dei suoli è oggi degradato, affetto da processi come salinizzazione, compattazione, inquinamento chimico, acidificazione, accumulo di sostanze biodegradabili. Quindi allo stato attuale circa la metà di tutti i suoli agricoli su scala globale è ritenuta degradata con un impatto che si preannuncia estremamente negativo sia sulla biodiversità che sulla fertilità stessa dei terreni. Se non adotteremo misure specifiche ed efficaci entro il 2050 potremmo già arrivare e percepire un calo del rendimento globale di circa il 10% dei terreni" (leggi l'intervento completo).

Secondo la Presidente di Kyoto Club e CEO di Novamont, Catia Bastioli, è necessario utilizzare la bioeconomia circolare per riportare la sostanza organica pulita nel suolo. Per l'imprenditrice "la rigenerazione in un pianeta pieno, ha bisogno di infrastrutture interconnesse, efficienti e innovative per il trattamento del carbonio organico, standard affidabili e sistemi di monitoraggio, progetti locali e partnership ambiziose". Bastioli ha poi concluso dicendo che “Serve un nuovo Illuminismo nella definizione delle politiche. Questo nuovo Illuminismo dovrà essere caratterizzato da un equilibrio migliore tra uomo e natura, tra mercati e legge, tra consumo privato e beni pubblici, tra pensiero a breve e lungo termine, tra giustizia sociale e incentivi per l’eccellenza”.

“Abbiamo apprezzato molto - ha detto Francesco Ferrante, Vicepresidente Kyoto Club, che ha partecipato all’iniziativa - il ragionamento e gli impegni che il presidente Conte ha voluto comunicare a nome del Governo (e ribaditi anche dal Sottosegretario Morassut) su questo tema che è fondamentale per il nostro futuro. Il suolo è a rischio, per inquinamento , per la cementificazione che avanza ma anche per la desertificazione e la perdita di fertilità . L’unica risposta è vera economia circolare è un nuovo modello di agricoltura come ha ben spiegato nel suo intervento Catia Bastioli.”

Scarica la presentazione di Catia Bastioli (pdf)

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list