Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a nov. 2019
Icona prezzo del petrolio
23 gennaio 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 56,02 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
23 gennaio 2020
Prezzo del carbonio (EU): 24,98 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

12 dicembre 2019

Agire subito! Le priorità per l’Italia e l’Unione europea al 2030. I materiali e gli atti del convegno.

Oggi, giovedì 12 dicembre 2019, Kyoto Club ha organizzato un convegno per celebrare l'anniversario dell'entrata in vigore dell'Accordo di Parigi e per riflettere sulle prospettive per accelerare la transizione a una economia "carbon neutral". Gianni Silvestrini: "Mentre l'Ue vuole tagliare le emissioni al 2030 di almeno il 50%, l'Italia punta al taglio limitato del 37%".

A circa tre anni dall'entrata in vigore dell'Accordo di Parigi sul clima, giovedì 12 dicembre 2019, Kyoto Club ha organizzato una mattinata di riflessione per indagare le prospettive e le strategie per la sua attuazione: l'interrogativo è se i Paesi contraenti riusciranno ad accelerare il percorso di riduzione delle emissioni inquinanti e di abbandono delle energie fossili a favore di nuove fonti rinnovabili in modo da contenere il surriscaldamento delle temperature globali, come previsto dal testo del Trattato.

A portare i saluti iniziali della Commissione è stata Francesca Cigarini, che ha illustrato gli obiettivi dell'Unione al 2030 e ha introdotto in che cosa consista il "Green deal" presentato ieri dalla Commissione al Parlamento europeo.

Tanti i punti sul tavolo, a partire dall'intervento di Francesco Ferrante, Vicepresidente di Kyoto Club, che in diretta dalla COP25 di Madrid ha sostenuto come l'attuale Vertice sul clima dell'Onu sia una tappa di 'transizione', sostenendo che l'appuntamento decisivo sarà quello dell'anno prossimo a Glasgow (COP26) nel quale dovranno essere approvati gli aggiornamenti dei piani nazionali di riduzione delle emissioni.

Il Direttore scientifico di Kyoto Club, Gianni Silvestrini, ha sottolineato l'importanza del nuovo "Green deal" europeo, comunicato ieri dalla Presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, alll'Europarlamento, e che prevede il raggiungimento della neutralità climatica (zero emissioni) entro il 2050. Secondo Silvestrini, il Piano Nazionale Clima Energia in via di definizione dal Governo italiano è troppo timido, e punta ad una riduzione di solo il 37% delle emissioni, quando il piano europeo accelera la riduzione di almeno il 55%.

Secondo il Vicepresidente dell'Associazione, Gianluigi Angelantoni, i protagonisti della decarbonizzazione devono essere, oltre che le Istituzioni e il settore pubblico, anche gli esponenti del settore privato e le imprese.

Francesco Luca Basile, consulente per la Sostenibilità del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha parlato del ruolo delle scuole e dell'Università nell'educazione e nella sensibilizzazione contro il tema dei cambiamenti climatici.

Ermete Realacci, Presidente di Fondazione Symbola, ha sottolineato le virtù e i punti di forza del nostro Paese nei settori ambientali, in primis quello dell'economia circolare.

Secondo Annalisa Corrado, Direttore tecnico di Kyoto Club, la direzione intrapresa per la riduzione delle emissioni climalteranti è quella giusta, e il voto di ieri alla Camera che ha approvato la mozione per dichiarare l'emergenza climatica ne è l'esempio; tuttavia, serve fare di più.

Jacobo Isabelli, attivista dei Fridays For Future, ha portato le istanze del movimento ambientalista e della necessità di intervenire per combattere i cambiamenti climatici.

Laura Bruni, coordinatrice del Gruppo di Lavoro "Efficienza energetica" di Kyoto Club, ha lanciato un nuovo sondaggio dell'Associazione, rivolto alle imprese, con l’obiettivo di raccontare le buone pratiche digitali e sostenibili già avviate e di avvicinare le aziende che non hanno ancora colto le opportunità di questa rivoluzione.

Durante i lavori è stato proiettato un cortometraggio realizzato dalle ragazze e dai ragazzi dell’istituto "Fantappiè" di Viterbo, con la regia di Paolo Bianchini. Un viaggio nel bosco, ad incontrare la natura e capire perché combattere per difenderla.

Scarica il programma (pdf)

Scarica il comunicato (pdf)

Il comunicato di lancio del sondaggio del Gruppo di Lavoro "Efficienza energetica" 

Il video del Vicepresidente di Kyoto Club, Francesco Ferrante, dalla COP25 di Madrid

Il video "Terra Mia" dell'Istituto comprensivo "Luigi Fantappiè"

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list