Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a agosto 2018
Icona prezzo del petrolio
16 ottobre 2018
Prezzo del petrolio (Nymex): 71,44 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
16 ottobre 2018
Prezzo del carbonio (EU): 18,69 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

13 febbraio 2018 (QualEnergia.it)

Energia sostenibile e innovazione al centro della politica industriale europea. Una risoluzione del Parlamento Ue

Efficienza energetica, energie rinnovabili, economia circolare. Questi i punti al centro della risoluzione del Parlamento europeo del 6 febbraio in cui si chiede alla Commissione un nuovo slancio a livello europeo dell'energia pulita.

Un quadro normativo e finanziario per l’innovazione, più slancio all’efficienza energetica, ai finanziamenti per l’energia sostenibile, al fotovoltaico e alla generazione distributa. Questi i punti cardine su cui fare leva per supportare un nuovo slancio nell’innovazione sostenibile in campo energetico individuati dalla risoluzione del 6 febbraio 2018 delParlamento europeo.

Obiettivo del documento è esortare la Commissione “a prodigare sforzi maggiori a sostegno dell’innovazione nell’approvvigionamento sostenibile delle materie prime, di una migliore progettazione dei prodotti, del riciclaggio, del riutilizzo e dell’utilizzo a cascata dei metalli e dei materiali esistenti nel contesto dell’economia circolare e delrisparmio energetico“.

Nella risoluzione inoltre, il Parlamento Ue chiede alla Commissione di “proporre, nel quadro della politica industriale dell’Unione, una dimensione mirata, a lungo termine e neutra dal punto di vista tecnologico per l’energia, basata su un’elevata efficienza energetica, un’ulteriore liberalizzazione del mercato e una maggiore trasparenzaper contribuire a evitare gli investimenti negli attivi non recuperabili”.

Il Parlamento esorta infine la Commissione a istituire un apposito gruppo interserviziche consenta una nuova pianificazione comune della politica in materia di ricerca e innovazione per garantire coesione e coerenza ed evitare frequenti cambiamenti di priorità.

Leggi l'articolo completo sul sito di QualEnergia

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list