Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a set. 2017
Icona prezzo del petrolio
17 novembre 2017
Prezzo del petrolio (Nymex): 55,44 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
17 novembre 2017
Prezzo del carbonio (EU): 7,69 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

13 novembre 2017

Sen, molti passi in avanti. Ma manca il salto finale

Gianni Silvestrini, direttore scientifico di Kyoto Club, commenta su La Stampa la Strategia energetica nazionale (SEN) presentata dai ministri Carlo Calenda e Gian Luca Galletti lo scorso 10 novembre.

Secondo il direttore scientifico di Kyoto Club, Gianni Silvestrini, la nuova Strategia energetica nazionale (SEN) presentata dai ministri Calenda e Galletti venerdì10 novembre segna una discontinuità rispetto al precedente documento del 2013. E lo dimostrano le critiche dei sostenitori dei fossili che lamentano l’assenza di attenzione alla produzione nazionale di idrocarburi.

Fuori il carbone, rilancio delle rinnovabili, riduzione dei consumi e ruolo centrale del gas. Questi sono in sostanza i pilastri della SEN: sicuramente una buona notizia. Nello specifico, secondo il direttore scientifico la rottura più netta rispetto al passato è rappresentata dalla chiusura delle centrali a carbone entro il 2025 in sintonia con una tendenza internazionale che ha già visto analoghe decisioni da parte di Regno Unito, Francia, Olanda e Finlandia, in un contesto di più generale riduzione dei consumi del carbone (nel mondo -4% nell’ultimo biennio).

Tuttavia, nonostante le notizie positive, per raggiungere i risultati indicati nella SEN occorre una chiara discontinuità rispetto al rallentamento delle rinnovabili registratosi degli ultimi cinque anni - dichiara Silvestrini - avviando una decisa crescita dell’eolico e del fotovoltaico.

Leggi l'articolo completo su La Stampa.it

 

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list