Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a maggio 2017
Icona prezzo del petrolio
23 giugno 2017
Prezzo del petrolio (Nymex): 42,75 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
23 giugno 2017
Prezzo del carbonio (EU): 4,88 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

13 febbraio 2017

Dal 17 febbraio una settimana dedicata a innovazione, sostenibilità, energia e ambiente: "La Spezia 20.20. La smart city alla sfida del cambiamento climatico"

Si svolge dal 17 al 25 febbraio 2017 l’iniziativa, promossa dal Comune della Spezia e da ENEA, con il patrocinio di ANCI Liguria, che rientra nel progetto "La Spezia 20.20. La città diventa smart".

Dal 17 al 25 febbraio prossimi è in programma alla Spezia una settimana di convegni, iniziative, incontri, escursioni dedicati al tema "La smart city alla sfida del cambiamento climatico".

L’iniziativa, promossa dal Comune della Spezia e da ENEA con il patrocinio di ANCI Liguria, rientra nelprogetto "La Spezia 20.20. La città diventa smart" e si propone di fare il punto sui progetti, ma soprattutto di promuovere un confronto tra istituzioni, esperti, mondo della ricerca, dell’associazionismo e dell’impresa, su temi chiave quali innovazione, sostenibilità, energia e ambiente che rappresentano oggi, per le città, ambiti di progettualità e di azione strategici.

A presentare il programma, che vedrà anche la presenza alla Spezia del Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti, sono stati questa mattina nel corso di una conferenza stampa il sindaco della Spezia Massimo Federici, l’assessore alla sostenibilità ambientale e allo sviluppo economico Laura Ruocco, che segue il progetto "La Spezia 20.20" e regista dell’intera operazione, e Roberta Delfanti, Responsabile Divisione Protezione e Valorizzazione del Capitale Naturale Centro Ricerche Ambiente Marino dell’ENEA. Con loro lo staff e i rappresentanti di tutte le realtà che concorrono alla realizzazione dell’evento.

"Nel 2014 – spiega il sindaco della Spezia Massimo Federici - l'Amministrazione Comunale ha aderito al Piano europeo Città Smart sulla base delle scelte operate tra il 2008 e il 2012 in tema di sostenibilità ambientale e di rigenerazione del territorio: gestione porta a porta dei rifiuti, piano energetico, piano di riduzione delle emissioni climalteranti (Patto dei Sindaci), recupero della sentieristica, tutela e valorizzazione delle colline e campagna urbana. Su queste traiettorie ha preso corpo la strategia La Spezia 2020, una visione condivisa di città che pone l’attenzione alla sostenibilità dello sviluppo economico, al tema del recupero e della rigenerazione urbana, alla "trasformazione" delle relazioni e alle opportunità legate alle nuove tecnologie. Al centro di questa strategia non può che non esserci la sfida che alle città pone quotidianamente e concretamente il cambiamento climatico. Nello sviluppo del progetto La Spezia 20.20 l’amministrazione ha pertanto voluto porre l’attenzione su questo obiettivo strategico: ridurre le emissioni, favorire la transizione energetica e industriale verso un modello più sostenibile, mitigare il rischio difendendo il suolo. Di questo parleremo dal 17 al 25 febbraio: gli obiettivi raggiunti e lo sguardo verso la progettualità futura".

"Con questa iniziativa - ha aggiunto l’assessore alla sostenibilità ambientale e allo sviluppo economico Laura Ruocco – vogliamo fare il punto sulle nostre strategie e approfondire a livello nazionale e non solo la sfida del cambiamento climatico. Un momento di riflessione con esperti nazionali e non solo su tre livelli di conoscenza: l'inquadramento nazionale e internazionale e le prospettive; come cambiano le cose per chi è opera sul piano professionale; come ognuno di noi può contribuire allo sviluppo sostenibile. Le citta sono i luoghi di produzione dell'80% delle emissioni climalteranti e quindi sono chiamate a fare la loro parte. L’Europa, non a caso, ha individuato proprio le città come veicolo primario per il raggiungimento delle strategie europee al 2020. In queste giornate parleremo di questo e faremo anche il punto su quello che è stato fatto in questi anni su sostenibilità, mitigazione del rischio, rigenerazione del territorio, riduzione delle emissioni climalteranti, sapendo che per raggiungere gli obiettivi europei del 2020 c'è ancora molto da fare e serve la collaborazione di tutti. Insieme a noi, ci sono dunque tanti protagonisti: dagli esperti a chi è fautore di esperienze concrete. Occorre sempre di più pensare ad organizzare la citta, il suo sviluppo economico con parametri diversi: le parole del futuro sono adattamento e cambiamento"

Si parte venerdì 17 febbraio alle ore 16 presso l’Urban Center (via Fazio, 45 – La Spezia) con "La Spezia 20.20. Facciamo il punto: stato di avanzamento dei progetti e prospettive", incontro di tutti i partecipanti ai tavoli di lavoro del progetto del Comune della Spezia a cui interverrà anche l’Osservatorio Nazionale SMART CITY di ANCI e sarà presente Gianni Silvestrini, direttore scientifico Kyoto Club.

Sabato 18 febbraio il programma entra nel vivo. Alle 9.15 in Sala Dante (via Ugo Bassi, 4 – La Spezia) si terrà il convegno "Adattamento al cambiamento climatico e transizione verso l’economia circolare" realizzato in collaborazione con ENEA con il supporto di VSY per Waterevolution (programma completo in allegato) che affronterà due temi essenziali per lo sviluppo delle città e dei territori: il cambiamento climatico, gli impegni internazionali e le misure per l’adattamento e l’uso più efficiente delle risorse nel quadro del passaggio verso un’economia circolare. Due tematiche strettamente connesse che devono essere viste come parti di un unico progetto strategico, una sfida complessa verso un nuovo modello di sviluppo, in grado di coniugare competitività, innovazione e sostenibilità ambientale. Intervengono, tra gli altri, Roberto Morabito, Direttore Dipartimento Sostenibilità Sistemi Produttivi e Territoriali ENEA; Gianni Silvestrini, Direttore scientifico Kyoto Club, già direttore generale del Ministero dell’ambiente e consigliere del ministro dello sviluppo economico; Edo Ronchi, Presidente Fondazione per lo sviluppo sostenibile, già parlamentare, docente universitario e ministro dell'ambiente. A concludere i lavori sarà il Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti. Venerdì 24 febbraio alle 15.30, sempre in Sala Dante (via Ugo Bassi, 4 – La Spezia), sarà la volta di un altro dei temi chiave della sfida a cui il cambiamento climatico chiama le città: la mitigazione del rischio idrogeologico e la difesa del territorio. A confrontarsi, saranno, tra gli altri: Mauro Grassi, Direttore della struttura di missione contro il dissesto idrogeologico ItaliaSicura; Gianvito Graziano, geologo già consulente di ItaliaSicura; Fausto Guzzetti, Dirigente di Ricerca del CNR IRPI. "La città resiliente: mitigazione del rischio idrogeologico e difesa del territorio. Soluzioni e prospettive" (programma completo in allegato), aperto alla città, ma soprattutto rivolto a chi opera e si confronta professionalmente con i cosiddetti eventi estremi, si propone di delineare strumenti e modalità operative ed è infatti co-organizzato con Ordine degli ingegneri, Ordine degli architetti, Collegio dei geometri, Ordine dei geologi, Collegio dei periti industriali e periti industriali laureati e Ordine degli agronomi e dottori forestali, ANCE, CNA e Confartigianato.

Sabato 25 febbraio alle 9.30 al Museo Civico "A. Lia" (via Prione, 234 – La Spezia) si terrà l’evento conclusivo "Faccio la mia parte! Pratiche di comunità e rigenerazione del territorio" dedicato a come anche i cittadini possono contribuire all’innovazione del modello di sviluppo. Verranno presentate esperienze e realtà con l’intervento di Legambiente Onlus, Lega Coop Liguria, Slow Food Italia e la partecipazione di Silvio Barbero co-fondatore Slow Food Italia e Vice Presidente Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN). Protagoniste di "La smart city alla sfida del cambiamento climatico" saranno anche le scuole con incontri, laboratori, workshop. Nella sezione del programma "Le scuole per Spezia 20.20" è previsto per venerdì 17 febbraio, alle 11.00 presso l’Auditorium dell’IIS "Cardarelli" l’incontro, organizzato in collaborazione con l’Associazione Culturale Mediterraneo, con Gianni Silvestrini, direttore scientifico Kyoto Club, che dialogherà con gli studenti sul suo libro "Due gradi. Innovazioni radicali per vincere la sfida del clima e trasformare l’economia". Mentre lunedì 20 e martedì 21 gli studenti dell’IIS Capellini – Sauro si cimenteranno nel laboratorio di "Simbiosi industriale" a cura di ENEA. Tutela e valorizzazione del territorio significano poi nel Comune della Spezia i progetti relativi a rete sentieristica e campagna urbana. Nel calendario della settimana non potevano mancare dunque gli appuntamenti dedicati a vivere l’Alta Via del Golfo (AVG) e a scoprire il Progetto Campagna Urbana che ad oggi ha riguardato 9 ettari di terreni nel Comune della Spezia Domenica 19 febbraio alle 11 è stata organizzata un’escursione sul Sentiero 225 dell’AVG in collaborazione con CAI La Spezia. Nell’occasione sarà deposta una targa in ricordo di Giorgio Bendinelli in località Madonna dell’Olmo. Per informazioni e prenotazioni è necessario rivolgersi al CAI La Spezia tel. 3356181769, mail commissione.sentieri@cailaspezia.it

Martedì 21 febbraio escursione agli Orti urbani della Pieve. Ritrovo alle 9.15 presso il sagrato della Pieve di San Venerio e partenza per il sentiero Pieve – San Venerio. Al termine del percorso merenda a Km0 presso gli Orti Urbani della Pieve. Organizzato in collaborazione con AUSER, CAI La Spezia, Gruppi di Cammino ASL5, ASD Polisportiva Montisola, Scuola Media Fontana, Azienda Agricola Alessandro Ferrante, per informazioni e prenotazioni fino ad esaurimento posti è necessario rivolgersi al LABTER del Comune della Spezia tel. 0187280211 – labter@comune.sp.it. Sabato 25 febbraio, dalle 8 alle ore 12, agli Orti di San Giorgio (via XXVII Marzo di fronte al Castello di San Giorgio) si terrà infine un’edizione speciale del Mercato contadino biologico degli Orti di San Giorgio.

Innovazione, sostenibilità, ambiente, ma anche energia sono oggi le parole d’ordine per una città che voglia essere smart. In questi anni il Comune della Spezia, grazie anche alla convenzione socio-economica con Enel, ha portato avanti un processo di efficientamento energetico del suo patrimonio edilizio che ha coinvolto ad oggi oltre 30 edifici pubblici.

Lunedì 20 e mercoledì 22 febbraio alle 10 saranno inaugurati tre degli impianti di produzione da energie rinnovabili ed efficientamento: alla Scuola Primaria Favaro (via Ticino) e al Complesso 2 Giugno (viale Aldo Ferrari). Nell’occasione saranno presentati i lavori dei laboratori condotti nelle scuole con IIS Capellini-Sauro. Sabato 25 febbraio, poi, in Piazza del Bastione negli stand espositivi a cura delle associazioni di categoria CNA e Confartigianato, si terrà l’iniziativa "Buone pratiche e prodotti per l’efficientamento energetico". Infine, anche se certamente non ultimo, la Mobilità Smart con il rinnovo del parco mezzi del Comune. In con Enel, giovedì 23 e venerdì 24 febbraio in Piazza Europa saranno esposti in anteprima le nuova dotazioni di auto e bici elettriche dell’ente. Nella giornata di venerdì sarà inoltre possibile effettuare giri di prova con le nuove bici elettriche.

"La smart city alla sfida del cambiamento climatico" è promosso da Comune della Spezia ed ENEA con il patrocinio di ANCI Liguria. Hanno collaborato: Ordine degli ingegneri, Ordine degli architetti, Collegio dei geometri, Ordine dei geologi, Collegio dei periti industriali e periti industriali laureati e Ordine degli agronomi e dottori forestali; ANCE La Spezia; Confartigianato La Spezia; CNA La Spezia; CAI La Spezia, Enel, Associazione Culturale Mediterraneo, Condotta Slow Food Golfo dei Poeti – Cinque Terre – Val di Vara – Riviera Spezzina, Orti di San Giorgio, Viareggio Super Yacht, IIS Capellini Sauro, IIS Cardarelli, IIS Fossati Da Passano, AUSER, Gruppi di Cammino ASL5, ASD Polisportiva Montisola, Scuola Media Fontana.

Maggiori informazioni.

Programma dettagliato della settimana

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list