Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a marzo 2020
Icona prezzo del petrolio
27 maggio 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 33,92 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
27 maggio 2020
Prezzo del carbonio (EU): 21,32 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

4 aprile 2014

L'arredamento entra nel mondo dell'efficienza energetica: il progetto SMARTh FUrniTURE

Cosa si può fare all’interno di un edificio non arredato? Lezione di yoga, stretching, meditazione? Cos’altro? Senza i mobili, infatti, sarebbe difficile lavorare e abitare le nostre case e i nostri spazi di lavoro. In occasione del Salone Internazionale del Mobile 2014 saranno presentate per la prima volta le SMARTh FUrniTURE.

Cosa si può fare all’interno di un edificio non arredato? Lezione di yoga, stretching, meditazione? Cos’altro? Senza i mobili, infatti, sarebbe difficile lavorare e abitare le nostre case e i nostri spazi di lavoro. Tavoli, sedie, scrivanie, librerie, armadi, comò, cassettiere, sono elementi indispensabili per poter svolgere le nostre attività quotidiane, come lavorare, dormire, mangiare, conservare il cibo, i vestiti, ecc.
Tuttavia, fino ad oggi tutti questi oggetti, non sono mai stati considerati come elementi che possano offrire al nostro ambiente anche qualcosa di più in termini di comfort abitativo. Ora, però, possiamo dire che siamo arrivati ad un punto di svolta.

Infatti, in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2014, che si terrà a Milano dal 8 al 13 aprile, presso lo stand di RIVA1920 il prossimo 9 aprile (ore 17,30), saranno presentate per la prima volta le SMARTh FUrniTURE, elementi di arredo in grado di dialogare con l’ambiente, migliorare il comfort abitativo e far risparmiare energia.

Sono, questi, veri e propri mobili "intelligenti", in grado di accumulare e rilasciare il calore: da lì il nome SMART Thermal FUrniTURE, l’arredamento del futuro. Delle vere e proprie batterie che si "caricano" quando uno spazio va in surriscaldamento, accumulando al loro interno quel surplus di calore che sarebbe sgradito agli utenti, per poi successivamente rilasciarlo e mantenere in tal modo costante e uniforme la temperatura degli spazi, con conseguenti risparmi energetici e un migliore comfort ambientale.

Ma come funzionano le SMARTh FUrniTURE? Sono dei mobili appositamente studiati e progettati con materiali innovativi, che hanno un’interessante proprietà: una elevata capacità di accumulare energia sotto forma di calore latente. Questo fa sì che, soprattutto in edifici leggeri con scarse capacità di trattenere il calore e soggetti a forti sbalzi termici, le SMARTh FUrniTURE introducano quel fattore importante che è l’inerzia termica, risparmiando energia per la climatizzazione sia estiva che invernale.

Simulazioni effettuate con modelli termici dinamici hanno dimostrato che le SMARTh FUrniTURE possono giocare un ruolo determinante per diminuire fortemente i consumi energetici, anche del 30%. Questi risultati potenzialmente raggiungibili dipendono, ovviamente, da molteplici fattori.
Guarda l’etichetta!

I mobili del futuro, quindi, non saranno più elementi "passivi", ma "dinamici, attivi, intelligenti", e giocheranno un ruolo da protagonisti nel bilancio termico dell’edificio e quindi nel campo dell’efficienza energetica; tutte le SMARTh FUrniTURE saranno dotate di un’etichetta, simile a quella degli elettrodomestici, che indicherà non solo i materiali utilizzati ma anche la loro capacità di accumulare il calore. Le SMARTh FUrniTURE, quindi, potranno rappresentare una efficace soluzione per tutti quegli edifici costruiti a partire degli anni ’60, caratterizzati da con bassa inerzia termica, ampie superfici vetrate e notevoli carichi termici solari, come i balconi vetrati e le serre solari, così come nei futuri edifici a "energia quasi zero".

L’idea, brevettata dall’architetto Patricia Ferro, conferisce un’innovativa funzione strategica all’arredamento in generale, dandogli un’importanza e un valore che va oltre il loro aspetto meramente estetico e pratico, ampliando così l’ambito di applicazione e il raggio di azione di tutta l’industria del mobile e del design al mercato dell’efficienza energetica. Da ora in poi, di conseguenza, l’arredamento potrà contribuire al bilancio energetico dell’edificio insieme all’involucro edilizio e agli impianti.

Due partner d’eccellenza
Un’idea di questa portata non poteva che essere affidata a due partner d’eccellenza: RIVA 1920, leader nel settore del mobile Made in ITALY, e DuPont Building Innovations, multinazionale all’avanguardia produttrice dell’innovativo materiale DuPont™ Energain®. Con loro è stata progettata la prima linea SMARTh FUrniTURE, denominata TANGO, creata da Patricia Ferro e Gabriela Dupeyron, che sarà esposta per la prima volta nel Salone Internazionale del Mobile a Milano Rho dal 8 al 13 aprile p.v. presso il padiglione 6, A23-B20.

Per ulteriore informazione potete scrivere a info@smarthfurniture.com

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list