Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a set. 2020
Icona prezzo del petrolio
27 ottobre 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 38,71 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
27 ottobre 2020
Prezzo del carbonio (EU): 23,76 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

22 febbraio 2011

L’ora della terra, parte sul web la campagna del Wwf

È partita ieri sul web la campagna del Wwf "L’ora della Terra", la mobilitazione per la lotta ai cambiamenti climatici che il 26 marzo spegnerà simbolicamente le luci di abitazioni, uffici, luoghi pubblici, monumenti. Quest’anno tra le iniziative in programma il concorso "La mia scuola non divora il pianeta".

Ha preso il via ieri la campagna "L’ora della terra" (Earth Hour), la più grande mobilitazione per la lotta ai cambiamenti climatici promossa dal Wwf.
Il 26 marzo anche il nostro Paese, come il resto del mondo, spegnerà simbolicamente le luci di abitazioni, edifici pubblici, uffici, monumenti e luoghi simbolo per 60 minuti (20,30-21,30).

Tra le novità di quest’anno c’è l’invito, inserito sotto il nuovo logo dell’evento, ad andare "oltre l’ora", cambiando ogni giorno il proprio stile di vita e intraprendendo azioni "verdi" per dare al mondo un futuro migliore.

"Questo emozionante evento globale, che in pochi anni è cresciuto in maniera esponenziale fino a raggiungere un miliardo di persone in 128 Paesi del mondo, aggiunge al messaggio simbolico le azioni concrete – ha detto Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia - Se vogliamo dare al mondo un futuro migliore, dobbiamo trasformare le nostre società, tagliare le emissioni inquinanti per vincere la sfida dei cambiamenti climatici, e perseguire un’economia nuova, rispettosa degli equilibri del pianeta e di gran lunga vantaggiosa anche per il benessere dell’uomo. Ogni persona ha il potere di cambiare, ma se uniamo le forze possiamo davvero cambiare il mondo".

A un cambiamento fa riferimento anche il "Green Economy Report" dell’UNEP (Programma Ambientale delle Nazioni Unite), presentato ieri, che ricorda come continuiamo a finanziare le fonti energetiche da combustibili fossili con oltre 650 miliardi di dollari all’anno. Il rapporto sottolinea, inoltre, che se si destinassero tra i mille e 2.590 miliardi di dollari annui all’economia verde (pari a circa il 2% del Pil globale) si potrebbero avviare percorsi sostenibili in settori come l’agricoltura, l’industria, i trasporti, le costruzioni, ecc.

"La green economy ha bisogno di protagonisti, e questi sono le istituzioni, le imprese, i cittadini che operano per fare la differenza. Il ruolo che ciascuno di noi può avere nel costruire una società che non utilizzerà più le fonti fossili come base energetica - commenta il WWF - è fondamentale per creare questa economia nuova, oggi più che mai necessaria anche per uscire dalla crisi finanziaria e politica che sta attanagliando le nostre società."
Ogni settimana in Italia l’avvicinarsi dell’evento sarà scandito da iniziative speciali on line, messaggi e video dal mondo dello spettacolo, del giornalismo e dello sport e da incontri sul tema della sostenibilità.

Tra le iniziative speciali di quest’anno è in programma il concorso "La mia scuola non divora il pianeta", promosso dal Wwf e dal canale Repubblica@Scuola di Repubblica.it e con il sostegno di Electrolux, con cui si invitano gli studenti delle scuole medie superiori e inferiori a presentare un’idea per rendere sostenibile la propria scuola.

C’è poi "Una candela per il pianeta", l’iniziativa speciale che vede le aziende fare un gesto simbolico, di grande valore: regalare ai propri dipendenti, partner e clienti la candela Earth Hour 2011 e sostenere così i progetti WWF per il clima.

Il Wwf invita tutti, cittadini, istituzioni, imprese, scuole, per unirsi a questo grande movimento globale e per scegliere stili di vita che fanno bene al pianeta.

Sul sito internet L’ora della Terra è possibile aderire all’iniziativa e conoscere gli eventi in programma in tutte le città italiane.


Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list