Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Premio all’Innovazione amica dell’ambiente, presentati i vincitori per la categoria "Abitare sostenibile"

"Green Life, dai territori la costruzione dell’economia del futuro" è il titolo dell’edizione di quest’anno del Premio all’innovazione Amica dell’Ambiente, il riconoscimento annuale promosso da Legambiente. Si è conclusa ieri a Milano la decima edizione con la cerimonia di premiazione dedicata alle innovazioni per l’abitare sostenibile.

16 dicembre 2010

<p><b>"Green Life, dai territori la costruzione dell’economia del futuro"</b>, è questo il titolo del <b>Premio all’Innovazione Amica dell’Ambiente 2010</b> che conclude la sua decima edizione con la cerimonia di premiazione dedicata alle innovazione per l’abitare sostenibile. <br />Durante i dieci anni di vita del riconoscimento annuale promosso da Legambiente, Confindustria, Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, è cresciuto il numero dei partecipanti e le imprese che vi hanno preso parte hanno dimostrato di essere lungimiranti. Grazie all’utilizzo di nuove tecnologie,infatti, queste aziende sono riuscite a collocare beni in nuovi segmenti di mercato e a realizzare maggiore efficienza nell’uso e nel riutilizzo delle risorse. </p><p><b>Quattro</b> i <b>temi</b> scelti per l’edizione di quest’anno: Abitare sostenibile, Ciclo chiuso delle risorse e nuovi materiali, La filiera delle energie rinnovabili, Nutrire il pianeta, energia per la vita. <br />Tra le aziende premiate ieri per la categoria "Abitare sostenibile": Camera di Commercio di Lucca, Provincia di Lucca, 3M Italia, Kerakoll spa; Schüco International Italia (vedi elenco completo nell’allegato in basso). </p><p>Dopo le prime cerimonie di premiazione del 16 novembre scorso in Lombardia (vedi <a href="https://www.kyotoclub.org/docs/premiati_e_segnalati.pdf">elenco</a> pdf dei primi premiati) e del 7 dicembre presso l’Unione degli Industriali di Napoli, in occasione della premiazione svoltasi ieri, 15 dicembre a Milano, Legambiente ha organizzato un convegno, in collaborazione con ANCE Lombardia, tenutosi presso l’Auditorium di Assimpredil Ance.<br />All’evento hanno partecipato: Andrea Poggio, Presidente Fondazione Legambiente Innovazione; Damiano Di Simine, Presidente Legambiente Lombardia; Daniele Belotti, Assessore al Territorio e Urbanistica Regione Lombardia; Marco Dettori, Presidente Commissione RET Assimpredil Ance; Mario Zoccatelli, Presidente GBC Italia; Maria Berrini, Presidente Ambiente Italia; Annalisa Galante, Politecnico di Milano-Sacert; Marco Frey, Fondazione Cariplo.</p><p>"La sostenibilità nell'edilizia non è più un lusso, ma una <b>nuova politica dell'abitare</b> - spiega Luigi Colombo, Presidente Ance Lombardia -. È un percorso verso la qualità, l'innovazione e il rispetto delle risorse territoriali. Siamo impegnati perché questo processo si traduca in una significativa opportunità per l'avvio di una solida e competitiva economia verde all'interno della filiera delle costruzioni, che rappresenta una colonna portante nel sistema produttivo regionale". </p><p>"In un territorio fortemente urbanizzato come quello lombardo - ha dichiarato Daniele Belotti, Assessore al Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia - esso rappresenta una risorsa preziosa da utilizzare al meglio e da non sprecare. Per questo è fondamentale puntare al <b>risparmio del suolo</b>, alla <b>riqualificazione delle aree degradate</b> e alla <b>tutela del paesaggio</b>. In tal senso, riteniamo importante che le abitazioni, a differenza di quanto avveniva negli anni passati, siano belle anche esteticamente, ma soprattutto che puntino al risparmio energetico. A questo proposto, intendiamo valutare mettere in campo a forme di incentivo non solo economiche ma anche di crescita di coscienza civica, affinché la classe energetica diventi uno dei fattori principali nelle valutazioni di mercato".</p><p>Durante gli ultimi anni la popolazione che abita in città ha superato quella che vive nelle aree rurali e si prevede una crescita pari al <b>70% entro il 2050</b>. Le città consumano più del 70% di tutta l’energia e producono il <b>69% delle emissioni di CO2</b>.<br />La normativa nazionale obbliga oggi i costruttori a realizzare i nuovi edifici con <b>standard energetici</b> minimi e le amministrazioni locali, a partire dal Regolamento edilizio, dispongono di diversi strumenti per fissare vincoli più rigorosi e per garantire ribassi sui consumi e sulle bollette per le nuove abitazioni. </p><p>L’<b>efficienza energetica</b> e la <b>bioedilizia</b> rappresentano utili strumenti per un possibile nuovo slancio del mercato edilizio e per la riqualificazione del patrimonio esistente. I nuovi quartieri e centri urbani a basse emissioni sono la nuova sfida del futuro.<br /> <br />In allegato (pdf) l’elenco dei Premiati e Segnalati.</p><p>Per maggiori informazioni: <a href="http://www.premioinnovazione.legambiente.org ">Premio all’Innovazione Amica dell’Ambiente</p><p><br /></a></p>

Premiati e segnalati (pdf)


↑ torna in cima