Come si semplifica l’iter per gli impianti solari in Veneto

Con la Legge Regionale del 22 Gennaio 2010 il Veneto semplifica le procedure richieste per l’installazione di impianti solari termici e fotovoltaici e istituisce un fondo di rotazione di 2 milioni di euro rivolto a privati, enti locali e Onlus.

3 febbraio 2010

<p>Basterà una semplice comunicazione al Comune di appartenenza per chi vorrà installare un impianto solare in Veneto. <br />Con la <a href="http://www.consiglioveneto.it/crvportal//leggi_storico/2010/10lr0010.html">Legge Regionale del 22 Gennaio 2010</a> – <i>Disposizioni in materia di autorizzazioni e incentivi per la realizzazione di impianti solari termici e fotovoltaici sul territorio della Regione del Veneto</i>, pubblicata sul BUR n.8/2010, il Veneto ha dunque varato, insieme alla concessione di incentivi, le disposizioni semplificate per l’installazione di impianti solari termici e fotovoltaici. </p><p>La legge, come detto, prevede una semplice comunicazione al Comune di appartenenza, al posto della DIA (dichiarazione di inizio attività) per coloro che intendono installare <b>impianti solari di qualsiasi potenza aderenti o integrati nei tetti degli edifici</b>, con la stessa inclinazione e lo stesso orientamento della falda e di superficie non superiore a quella di copertura.</p><p>Questi impianti, inoltre, non saranno soggetti alla VIA (valutazione di impatto ambientale) a meno che non ubicati in aree naturali protette. Per gli impianti con potenza superiore ai 20 kW e non aderenti o integrati al tetto è invece richiesta la DIA.</p><p>Nel testo si legge inoltre che gli <b>impianti fotovoltaici non integrati e non aderenti, di potenza di picco non superiore a 20 kW</b>, sempreché non ubicati in aree naturali protette, non sono soggetti a valutazione d’impatto ambientale. </p><p>Oltre a semplificare l’iter burocratico, la legge istituisce un <b>fondo di rotazione pari a 2 milioni di euro</b> destinato a privati, enti locali e onlus che intendono realizzare questa tipologia di impianti. </p><p>Sono ammissibili al finanziamento i seguenti <b>interventi</b>: <ul><li>l’installazione di impianti fotovoltaici di potenza non superiore a 20 kW;</li><li> l’installazione di impianti solari termici di dimensione non superiore a 30 metri quadrati complessivi, comunque riferiti ad ogni singola domanda.</li></ul><br /> <br /> </p>


↑ torna in cima