La Basilicata punta all’autosufficienza energetica

Con l’approvazione del Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale la Regione Basilicata punta a realizzare 1.500 MW di impianti a fonti rinnovabili entro il 2020. Preclusa anche la possibilità di installare centrali e depositi nucleari in Basilicata.

15 gennaio 2010

<p>Il <b>Piano di Indirizzo Energetico Ambientale Regionale (PIEAR)</b> della Basilicata, presentato ad aprile 2009, è stato approvato dal Consiglio regionale lo scorso 13 gennaio 2010 (vedi <a href="http://www.arbea.basilicata.it/index.php?option=com_docman&task=doc_view&gid=5101&tmpl=component&format=raw&Itemid= ">pdf</a>). </p><p>In attesa dell’emanazione delle linee guida applicative del <a href="http://www.camera.it/parlam/leggi/deleghe/testi/03387dl.htm">DLgs 387/2003</a> ("Attuazione della direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili nel mercato interno dell’elettricità"), la Regione Basilicata si avvarrà di questo strumento per favorire lo sviluppo e la crescita del territorio lucano nel rispetto dell’ambiente.</p><p>Con il PIEAR la Regione Basilicata intende <b>coprire il disavanzo energetico regionale</b>, pari a circa <b>1.500 GWh/anno</b>, raddoppiando l’attuale produzione di energia elettrica attraverso il ricorso a fonti rinnovabili. </p><p>Risparmio energetico e incremento della produzione di energie rinnovabili, sono gli <b>obiettivi del PIEAR</b> che, infatti, prevede l’installazione di una potenza complessiva di impianti pari a circa <b>1.500 MW entro il 2020</b>, così ripartita: <b>60% eolico</b>, <b>20% solare termodinamico e fotovoltaico</b>, <b>15% biomasse</b> e <b>5% idroelettrico</b>, per una produzione di elettricità di oltre 2.000 GWh(cioè 2 milioni di kWh). </p><p>Il piano, inoltre, mira alla creazione di un mercato di nuove tecnologie energetiche che, come ha spiegato il Presidente della Regione Basilicata, Vito Filippo, consentirà una <b>pianificazione dello sviluppo energetico territoriale</b> e favorirà la realizzazione di un <b>distretto dell’energia</b>, che rappresenterà un’importante occasione di sviluppo e occupazione.</p><p>Infine, nel PIEAR è stata inserita una norma che preclude la possibilità di installare <b>centrali e depositi nucleari</b> in Basilicata.</p><p><br /></p>


↑ torna in cima