Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Gusto Pulito: il decennale del progetto di CoSviG e SlowFood Toscana

A dieci anni dalla prima edizione il progetto che coinvolge le scuole toscane in un modo nuovo di fare cibo si incammina decisamente verso nuovi traguardi.

26 gennaio 2018 Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche - CO.SVI.G.

Nato per sensibilizzare le nuove generazioni in età scolare su di un modo nuovo e più sostenibile di fare cibo, il progetto Gusto Pulito, fortemente voluto da CoSviG (Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche) e da SlowFood Toscana, taglia il traguardo dei primi dieci anni di età.

Era infatti il 2007 quando, sulla scia di un protocollo d’intesa firmato, che sanciva anche la nascita della CCER (Comunità del Cibo ad Energia Rinnovabile), si sceglieva di entrare fisicamente nelle scuole a spiegare che il cibo doveva essere “Buono, Pulito, Giusto...” ma che, utilizzando le fonti rinnovabili, poteva essere reso anche “Sostenibile” dal punto di vista energetico.

Un percorso che ha visto interessare, nel tempo, qualche migliaio di ragazzi appartenenti a decine di scuole diverse che hanno potuto vedere, toccare, sentire, gustare, alimenti intrinsecamente “differenti”.

Un compleanno festeggiato sabato 20 Gennaio scorso, presso l’Istituto Alberghiero “B. Lotti” di Massa M.ma, nel corso dell’evento di chiusura dell’edizione 2017 coordinato dal responsabile SlowFood per Gusto Pulito, Fausto Costagli.

Nel corso della mattinata, iniziata con il ricordo di Stefano Beltramini, già segretario SlowFood Toscana, recentemente scomparso e sostenitore del progetto, si è colta l’occasione per rinnovare, in un certo modo, i buoni propositi che furono – e sono – alla base dell’intero progetto.

Maggiori informazioni


↑ torna in cima