“Un obiettivo ambizioso per le energie rinnovabili nell’Unione europea nel 2030”. La dichiarazione di Enel e altre imprese energetiche europee

Enel, insieme ad altre grandi imprese energetiche europee come EDP, EnBW, Iberdrola, Ørsted e SSE, ha sottoscritto la dichiarazione “Un obiettivo ambizioso per le energie rinnovabili nell’Unione europea nel 2030”. La richiesta: alzare la quota di consumi derivanti da fonti rinnovabili dal 27% al 35% entro il 2030.

6 novembre 2017 Enel

Per ripristinare "la leadership globale dell'Unione europea nelle energie rinnovabili, migliorare l'innovazione, il lavoro e la crescita economica" è necessario che i politici europei colgano il momento e puntino ad obiettivi più ambiziosi nel settore delle rinnovabilii, sbloccando il potenziale della mobilità elettrica e del riscaldamento elettrico a basso costo.

Questa è la dichiarazione di Enel e di altre cinque compagnie dell'energia europee: per le imprese energetiche è necessario alzare la soglia dei consumi, derivanti da fonti rinnovabili, dal 27% al 35% entro il 2030. Un obiettivo da conseguire mediante "un aumento l'elettrificazione dei settori dei trasporti e del riscaldamento, insieme ad un mercato dell'energia elettrica che si adatti al mercato delle rinnovabili"

Leggi la dichiarazione congiunta


↑ torna in cima