Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Impianti solari: Schneider Electric garantisce l’equilibrio elettrico del sistema su 85MW

La divisione Solare di Schneider Electric si è recentemente collocata fra le tre aziende più competitive nel settore degli inverter FV nella classifica di GTM Research: ora ha fornito le sue tecnologie in dieci impianti fotovoltaici di diverse regioni francesi, per un totale di 85 MW.

10 giugno 2013 Schneider Electric

<p>La <b>divisione Solare di Schneider Electric</b>, leader globale nelle soluzioni per la conversione dell’energia fotovoltaica, di recente si è collocata <b>fra le tre aziende più competitive nel settore degli inverter FV</b> nella <b>classifica di GTM Research</b>: ora ha fornito le sue tecnologie in dieci impianti fotovoltaici di diverse regioni francesi, per un totale di 85 MW.</p><p>Schneider Electric è in grado di portare a termine molti progetti in parallelo, nonostante le complessità logistiche, grazie alle sue soluzioni "plug and play" che permettono di rispondere alle esigenze di Balance of System (BoS) degli impianti.<br />L’azienda è intervenuta in tutte le fasi del progetto per le <b>dieci installazioni</b>: dalla pianificazione e disegno dell’offerta per i diversi impianti, fino alla consegna e all’assemblaggio sul posto degli elementi forniti. Attualmente i progetti sono in fase di commissioning, e Schenider Electric è presente con il suo personale a supporto della connessione MT. </p><p>Schneider Electric ha offerto ai suoi clienti <b>soluzioni integrate</b> che includono 57 sottostazioni elettriche PV Box, sistemi di monitoraggio e controllo e dieci sottostazioni di PV Boxconnessione alla rete.<br /><b>PV Box</b> è un sistema di conversione dell’energia "plug and play", integrato già in fase produttiva, testato e validato; è composto da due inverter Conext Core XC680, un Combiner Box DC, un trasformatoreMT/BT, elementi per la conversione in NT ed altri accessori adatti a rispondere agli standard validi a livello locale e alle differenti condizioni ambientali operative. Questo tipo di soluzione permette ai clienti di ridurre i tempi di costruzione dell’impianto, diminuire i costi di installazione e di commissioning e di garantirsi una migliore continuità operativa, con la massima affidabilità e qualità. </p><p>Per soddisfare le esigenze di questi progetti sono stati forniti in totale <b>111 inverter Conext Core XC da 680W</b>. Questa <b>nuova gamma di inverter</b> garantisce i migliori livelli di efficienza di picco disponibili sul mercato, arrivando fino al 98,9%, e si caratterizza per un design industriale la cui efficacia è stata testata sul campo, basato sui power drive industriali di Schneider Electric.<br /><b>Conext Core XC</b> utilizza un innovativo algoritmo fast sweep MPPT (Maximum Power Point Tracking) adatto all’utilizzo nelle più difficili condizioni ambientali, come ha dimostrato un intenso programma di test di affidabilità.</p><p>In questi impianti fotovoltaici è stata adottata anche <b>Conext Control</b>, una soluzione avanzata di monitoraggio e controllo. Il sistema è altamente flessibile, dispone di una interfaccia personalizzabile verso le utility ed è di semplice installazione, il che ne facilita l’impiego contemporaneo in più siti.<br />Conext Control permette soprattutto di <b>ottenere informazioni vitali per fare business nel settore della generazione di energia fotovoltaica</b>. Dati di produzione in tempo reale e analisi dei trend permettono agli operatori di ottimizzare la produzione solare. Funzioni di diagnostica e di controllo da remoto aiutano a ridurre i costi, sistemi di allarme intelligente permettono ai gestori del servizio di manutenzione di prendere le giuste decisioni e reagire prontamente in caso di problemi.</p><p>"La nostra capacità di collaborare strettamente con il cliente in tutte le fasi del progetto ci ha permesso di portarlo a termine in un periodo davvero molto breve" ha commentato <b>Laurent Bataille</b>, SVP Solar Business di Schneider Electric. "L’affidabilità e la competitività delle nostre soluzioni integrate, unita al supporto che siamo in grado di offrire su tutti gli elementi che determinano il Balance of System sono stati i fattori chiave del successo".</p><p><b>Solairedirect</b>, il primo produttore di energia francese dedicato totalmente all’elettricità solare, ha sviluppato questi progetti e agito da EPC contractor. L’azienda ha scelto Schneider Electric per la sua capacità di fornire un’offerta disponibile a livello globale per tutti gli elementi del sistema, con una soluzione plug and play. "Abbiamo scelto Schneider Electric per le performance degli inverter, per le sottostazioni integrate PV Box e per la capacità di consegnarci il materiale richiesto nei tempi previsti, elemento cruciale per raggiungere i nostri obiettivi" ha spiegato <b>Olivier Grenesche</b>, Operation Manager di Solairdirect.</p><p><br /> </p>


↑ torna in cima