Premio a Sorgenia per la comunicazione d’impresa

Sorgenia ha ricevuto oggi il “Premio Aretê per la comunicazione responsabile” come migliore comunicazione d’impresa. Il riconoscimento è stato consegnato all’amministratore delegato Massimo Orlandi dal direttore editoriale del Gruppo Sole 24 Ore, Alfonso Dell’Erario. La cerimonia si è svolta nella sede di Confindustria a Roma.

29 novembre 2011 Sorgenia

<p>La giuria ha voluto premiare la <b>comunicazione di Sorgenia</b> con riferimento in particolare all’<b>iniziativa “Generazioni sensibili”</b> per la cultura dell’efficienza e del risparmio energetico dedicata alle scuole elementari e medie e inserita nel più ampio <b>programma “Sorgenia per la Scuola”</b> (<a href="http://www.sorgeniaperlascuola.it">www.sorgeniaperlascuola.it</a>). <br />Questa la <b>motivazione</b>: "Generazioni sensibili una campagna mirata a far conoscere alle nuove generazioni i temi del risparmio e dell’efficienza energetica. Valori importanti per il loro futuro, l’economia e l’ambiente”.</p><p><b>Massimo Orlandi</b>, AD di Sorgenia, ha dichiarato: “Siamo particolarmente soddisfatti di questo premio perché è un riconoscimento alla filosofia che orienta ogni giorno il nostro lavoro. La responsabilità sociale è un tema fondamentale della sensibilità di Sorgenia verso le persone, l’ambiente, i clienti e i territori nei quali opera. L’<b>iniziativa di Generazioni sensibili</b>, che porta i temi del risparmio e dell’efficenza energetica nelle scuole, è un esempio concreto del nostro impegno. Sorgenia è stato uno dei primi operatori nazionali a puntare sull’<b>efficienza energetica</b>, che da tempo è parte integrante dell’offerta commerciale dell’azienda e della comunicazione con tutti i nostri interlocutori. Allo stesso modo, il progetto Sorgenia per la scuola che fornisce beni e servizi ai singoli istituti scolastici, è frutto di un approccio pragmatico e attento alle esigenze reali del singolo individuo e della collettività. Per Sorgenia, sostenibilità significa attenzione alle risorse, ma anche aiuto oggi agli adulti di domani, anzitutto nel contesto in cui naturalmente si forma il loro pensiero e la loro cultura: la scuola”.</p><p></p><p></p>


↑ torna in cima