Appuntamenti
Media e documenti
News dal mondo
News dai soci

Il gran rifiuto della verde Tunisia

Gli ambientalisti tunisini e due bravi reporter svelano una truffa all’italiana. Davvero eroici.

23 aprile 2021 Fonte: Repubblica.it

Stavolta vogliamo indicare non uno, ma tanti #GreenHeroes, due in Italia e molti in Tunisia. “Eroi verdi” che ci ricordano che non è più possibile tentare di nascondere la “polvere” sotto il tappeto. Peggio ancora se questa “polvere” consiste in ben 120 mila tonnellate di rifiuti italiani che qualcuno ha cercato di “nascondere” in Tunisia.

All’inizio di aprile un reportage sul traffico di rifiuti, firmato dai giornalisti Stefano Liberti e Angelo Mastrandrea e pubblicato dal settimanale Internazionale, ha mostrato il lato oscuro di certa imprenditoria italiana, quella parte purtroppo ancora consistente che crede possibile andare avanti con furbizie non rispettando le regole a tutela dell’ambiente. Il reportage rivela come un apparente regolare carico di rifiuti plastici italiani destinati alla Tunisia, spediti sulla base di un contratto tra l’italiana Sra e la tunisina Soreplast, coprisse in realtà un traffico di scarti della raccolta differenziata domestica di casa nostra. Materiali che, almeno in parte, avrebbero potuto esser riciclati, ma che essendo mescolati con altri ormai riciclabili non sono più. Immondizia, secondo chi aveva intenzione di sbarazzarsene, da lasciar marcire facendo finta di non sapere che sarebbe diventata un potente inquinante per territori e falde acquifere. Sulla carta ben 120 mila tonnellate di rifiuti, che però dopo l’arrivo dei primi container in Tunisia un gruppo di attivisti dell’associazione Tunisie Verte ha scoperto, facendo esplodere uno scandalo politico e bloccando l’arrivo di altre spedizioni. Una storia triste, che dovrà finire con il rimpatrio in Italia dei rifiuti irregolari. Per fortuna le macchinazioni di chi pensava di poter trattare il mondo come una pattumiera sono state bloccate dalle donne e gli uomini di Tunisie Verte e dal lavoro di bravi giornalisti.

Sul Venerdì del 23 aprile 2021

Scopri gli altri #GREENHEROES


↑ torna in cima