Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a agosto 2019
Icona prezzo del petrolio
15 novembre 2019
Prezzo del petrolio (Nymex): 56,53 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
15 novembre 2019
Prezzo del carbonio (EU): 23,57 €/tCO2
Documentazione > news

torna alla lista news

10 giugno 2010

L'energia eolica in Italia, il suo sviluppo, il potenziale e il parere degli italiani

Dal Rapporto 2009 sull’energia eolica elaborato da Aper vengono evidenziati i progressi del settore in Italia. Da un sondaggio Aper-Ispo emerge che l'80% degli ialiani è favorevole allo sviluppo dell'energia del vento nel nostro paese.

Nel 2009 l’Italia è al terzo posto in Europa nello sfruttamento dell’energia eolica con 4.845 MW di potenza complessiva installata a fine 2009, di cui oltre 1.100 MW sono stati installati lo scorso anno, cioè il 30% in più rispetto al 2008. A questa nuova potenza eolica installata corrisponde, per l’anno 2009, una produzione di energia elettrica da fonte eolica pari a 6,7 TWh.

È quanto emerge dal Rapporto 2009 sull’energia eolica in Italia elaborato da Aper e presentato l’8 giugno in occasione del workshop "Agli italiani piace eolica", promosso dal gruppo di lavoro Aper GrandEolico.

Dal rapporto è emerso anche l’ottimo risultato raggiunto da alcune regioni italiane tra cui la Puglia con 1.158 MW installati e la Sicilia che, con 1.116 MW, si distingue per un tasso di crescita di circa il 41% rispetto all’anno 2008. Anche la Calabria durante il 2009 ha più che raddoppiato la potenza eolica installata rispetto all’anno precedente.

Durante il workshop è stata presentata anche una ricerca sull’eolico in Italia condotta da Aper e Ispo da cui è risultato che l’80% degli italiani è favorevole all’opportunità di sviluppare l’energia eolica e il 75% ritiene che l’energia del vento possa rappresentare un elemento di innovazione prezioso per il nostro paese.

Con il sondaggio si è anche rilevato che gli italiani ritengono di essere informati sul tema delle energie da fonti rinnovabili ed è emerso che l’87% degli intervistati ha dichiarato di conoscere l’energia eolica, subito dopo l’energia solare.

Il 60% della popolazione ha visto un parco eolico e ha dichiarato di avere avuto un’impressione positiva; l’85% ritiene che gli impianti eolici siano moderni, mentre per il 58% sono suggestivi e, infine, per il 69% non deturpano il passaggio e per il 65% non sono rumorosi.

I dati relativi alle impressioni degli italiani sugli impianti eolici si ridimensionano in riferimento a chi abita nelle vicinanze di un impianto eolico: le impressioni restano positive e la maggior parte degli intervistati (75%) ritiene che gli impianti siano moderni.

Per ciò che concerne il rischio sulla salute, il 61% ha dichiarato di essere consapevole dell’assenza dei rischi per la salute con la costruzione di impianti eolici, ma è comunque emersa poca informazione su temi come la resa energetica di un impianto o la conoscenza delle direttive europee per le rinnovabili.

Le categorie degli intervistati che si sono dichiarati più informati sono: giovani tra 18 e 24 anni (94%), studenti (98%) e insegnanti (96%) con il 93% degli uomini che si dichiarano più informati rispetto alle donne81%). (

Durante l’anno 2009 l’Italia ha fatto un passo in avanti verso gli obiettivi europei al 2020: "Il contributo dell’energia del vento è imprescindibile", annuncia Aper, e "gli studi più recenti stimano un potenziale di megawatt eolici installabili sul territorio italiani pari a 16mila MW, soprattutto se si tiene conto del potenziale sviluppo di impianti eolici off-shore".


Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list