Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a agosto 2019
Icona prezzo del petrolio
6 dicembre 2019
Prezzo del petrolio (Nymex): 58,35 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
6 dicembre 2019
Prezzo del carbonio (EU): 24,89 €/tCO2
Documentazione > comunicati

torna alla lista comunicati

22 giugno 2009 (Kyoto Club)

Certificati Verdi, le associazioni chiedono al Governo la modifica del Ddl 1441-ter-B

Le Associazioni aderenti al Comitato di Indirizzo hanno richiesto al Governo la modifica del Ddl 1441–ter–B, in discussione al Parlamento, in modo da evitare danni alla finanziabilità dei progetti di fonti rinnovabili.

Le Associazioni ANEV, ASSOLTERM, FIPER, GIFI, GREENPEACE ITALIA, GSES, ISES ITALIA, ITABIA, KYOTO CLUB e LEGAMBIENTE, aderenti al Comitato di Indirizzo, hanno richiesto al Governo la modifica del Ddl 1441–ter–B (vedi emendamenti in allegato), in discussione al Parlamento, finalizzata al miglioramento della parte del suddetto Ddl che si rivolge al meccanismo dei Certificati Verdi per la promozione delle fonti rinnovabili.

La modifica dell’attuale sistema di incentivazione dei Certificati Verdi, come contenuta nel provvedimento AC 1441-ter-B, al comma 16 e 17 dell’articolo 27, rischia di causare gravi ripercussioni sul sistema di crescita delle fonti rinnovabili.

Pur condividendo l’obiettivo di aumentare la base imponibile dell’obbligo per i produttori da fonte fossile, le suddette Associazioni ritengono che la norma, così redatta, per alcuni meccanismi tecnici connessi al funzionamento del sistema dei Certificati Verdi, possa recare danni alla finanziabilità dei nuovi progetti e, ancor più gravemente, influire sui flussi economici degli impianti già finanziati.

Tale criticità si ripercuoterebbe sull’industria italiana delle rinnovabili e sul livello di occupazione che il settore sta garantendo (in controtendenza rispetto al quadro nazionale) e comporterebbe ritardi rispetto agli obiettivi ambientali ed energetici che l’Italia ha assunto in sede comunitaria e internazionale.


Emendamento 1441-ter-b (pdf)

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list