Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a feb. 2020
Icona prezzo del petrolio
2 aprile 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 22,57 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
2 aprile 2020
Prezzo del carbonio (EU): 17,66 €/tCO2
Smart working Kyoto Club
L’Ufficio di Kyoto Club resta chiuso, riaprirà il prossimo 14 aprile. Lavoriamo regolarmente da casa. Per comunicazioni urgenti potete inviare un'email a Enrico Marcon (e.marcon@kyotoclub.org). A tutti i nostri Soci, Partner e lettori gli auguri per una rapida soluzione dell’attuale emergenza.
Documentazione > news dai soci

torna alla lista news dai soci

21 febbraio 2020 (Novamont)

BIOFACH 2020: Novamont presenta le novità per l’agricoltura biologica

Novamont ha presentato il nuovo telo in MATER-BI per la pacciamatura completamente biodegradabile.

Dal 12 al 16 febbraio, a Norimberga si è tenuta la 31^ edizione di Biofach, il salone internazionale tra i più importanti nel settore degli alimenti biologici, che ogni anno riunisce espositori e visitatori provenienti da tutto il mondo.
 
La fiera, patrocinata da IFOAM – Organics International e da Bund Ökologische Lebensmittelwirtschaft – BÖLW (Unione tedesca degli operatori economici del settore ecologico alimentare) ha ospitato un ricco programma di convegni e workshop, dove gli esperti del settore si sono confrontati sulle innovazioni e sui nuovi trend di sostenibilità.
 
Sara Guerrini, Novamont Agriculture Public Affairs, durante il convengo “Utilizzo delle bioplastiche in agricoltura biologica” ha presentato il telo per la pacciamatura biodegradabile in suolo in Mater-Bi, ed in particolare lo standard specifico, sviluppato da AIAB insieme a NOVAMONT e Bioagricert, che punta a garantire una altissima incidenza di componenti rinnovabili nel materiale impiegato per il telo, l’impiego di fonti naturali rinnovabili NON OGM e la totale biodegradabilità del telo in suolo, in conformità con lo standard europeo di riferimento EN17033.
 
Il telo in MATER-BI, utilizzabile in diverse condizioni ambientali e su colture con cicli diversi, grazie alla sua biodegradabilità, non necessita di essere recuperato e smaltito al termine del ciclo colturale, ma può essere lasciato nel terreno ove viene biodegradato ad opera di microrganismi, contribuendo così alla riduzione della produzione di rifiuto plastico e a preservare il terreno dall’inquinamento da plastica.
 
Tra gli speaker, erano presenti anche Christophe Cotillon - ACTIA (Association de Coordination Technique pour l'Industrie Agroalimentaire), Steven IJzerman – UDEA, Dutch organic wholesaler e Emanuele Busacca - IFOAM EU group – Working for organic farming in Europe.
 
I visitatori, presso lo stand di Novamont, hanno potuto conoscere anche tutte le novità compostabili nel settore del packaging, della ristorazione collettiva e dell’igiene della persona. 

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list