Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a set. 2020
Icona prezzo del petrolio
27 ottobre 2020
Prezzo del petrolio (Nymex): 38,71 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
27 ottobre 2020
Prezzo del carbonio (EU): 23,76 €/tCO2
Documentazione > KC sulla stampa

torna alla lista KC sulla stampa

6 maggio 2020 (Sbilanciamoci.info)

Covid-19, che fine farà la mobilità sostenibile?

Con la fase 2 riprenderanno gli spostamenti di milioni di persone. Per evitare che l’auto privata sia l’unica soluzione, occorre potenziare la mobilità a piedi e in bicicletta e innovare trasporto pubblico e sharing mobility. E puntare su riduzione del traffico, orari della città e servizi di prossimità. L'editoriale di Anna Donati, coordinatrice del GdL "Mobilità sostenibile" di Kyoto Club per Sbilanciamoci!

Il distanziamento fisico che ci impone questa fase di convivenza con il covid-19 comporta l'adozione di misure di cautela, e rischia di rappresentare il colpo di grazia definitivo per il trasporto collettivo, mentre l’auto potrebbe avere un vero rilancio. 

Nel frattempo, molti Paesi adottano misure di mobilità alternativa all’auto,come il potenziamento della mobilità ciclabile e il bike sharing. Allo stesso modo, in diverse altre città si ragiona su come potenziare i servizi di trasporto collettivo per servire in modo distanziato ingenti quantità di persone.

Il dibattito è aperto e per niente scontato, e anche in Italia le amministrazioni comunali hanno avviato riflessioni interessanti, mentre gli ambientalisti avanzano proposte concrete.

Qual è il futuro della mobilità sostenibile? L'interessante riflessione di Anna Donati, coordinatrice del Gruppo di lavoro sulla mobilità sostenibile di Kyoto Club e portavoce di AMoDo sul portale Sbilanciamoci!

Leggi l'articolo di Anna Donati

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list