Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a giugno 2018
Icona prezzo del petrolio
2 agosto 2018
Prezzo del petrolio (Nymex): 67,65 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
2 agosto 2018
Prezzo del carbonio (EU): 17,40 €/tCO2
Chiusura estiva ufficio
L'ufficio Kyoto Club rimarrà chiuso dal 13 al 24 agosto. A tutti i Soci e i lettori di Kyoto Club i migliori auguri per una serena pausa estiva.
Documentazione > KC sulla stampa

torna alla lista KC sulla stampa

29 marzo 2018 (First Online)

Energia, le rinnovabili e il governo che verrà

Il prossimo Governo, di qualsiasi colore politico sia, si troverà a dover prendere decisioni importanti in materia di ambiente ed energia, a partire dalla bozza dell'ultimo Decreto rinnovabili. Una delle sfide da affrontare sarà la bonifica dei tetti in amianto: a tal proposito Kyoto Club e altre realtà hanno lanciato una petizione online per chiedere il ripristino dell'extra incentivo.

Tra le tante priorità che il Governo prossimo venturo troverà sul tavolo da lavoro, ci sono alcune decisioni strategiche in materia ambientale ed energetica. Chiunque andrà ad occupare le poltrone di Ministro dell’Ambiente e dello Sviluppo economico si troverà davanti il dossier sugli incentivi per le energie rinnovabili. Centinaia di aziende che aspettano certezze normative e finanziarie per il prossimo triennio, al pari di altre importanti indicazioni collegate agli obiettivi ambientali europei.

Il decreto sulle rinnovabili diventa  il punto cruciale in cui si incrociano visioni diverse del futuro dell’Italia. Il luogo dove la coerenza e l’interesse generale non dovrebbero scontrarsi. Per questo la curiosità è alta. Si tasterà la capacità dei nuovi soggetti decisori, in uno scenario globale, soprattutto quando il GSE ha certificato che l’Italia è il terzo Paese in Europa per consumi energetici alimentati da fonti rinnovabili. Come dire che non siamo affatto all’anno zero. 

L’ultimo appello a fare bene ed in fretta proviene dal mondo scientifico riunito intorno al Kyoto Club. Da Gianni Silvestrini a Giovan Battista Zorzoli, a Francesco Ferrante, a Stefano Ciavani tutti insieme chiedono che presto venga ripristinato l’extra incentivo per la rimozione delle coperture in amianto e la sostituzione con pannelli solari. Una indicazione tecnica dai risvolti virtuosi per il grande lavoro che ci sarà da fare. Sono passati 26 anni dalla messa al bando dell’amianto, ma l’Italia ne è ancora piena.

Leggi l'articolo completo su First Online

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list