Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a giugno 2018
Icona prezzo del petrolio
2 agosto 2018
Prezzo del petrolio (Nymex): 67,65 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
2 agosto 2018
Prezzo del carbonio (EU): 17,40 €/tCO2
Chiusura estiva ufficio
L'ufficio Kyoto Club rimarrà chiuso dal 13 al 24 agosto. A tutti i Soci e i lettori di Kyoto Club i migliori auguri per una serena pausa estiva.
Documentazione > KC sulla stampa

torna alla lista KC sulla stampa

17 gennaio 2018 (Rai 1 - Uno Mattina)

"Nel 2017 la Cina ha investito 130 miliardi di dollari nelle rinnovabili contro i 57 degli Stati Uniti". L'intervento di Gianni Silvestrini a Unomattina

Il trend mondiale vede un calo costante del consumo di carbone. La Cina è il Paese che guida questa tendenza, seguita a ruota dai principali Paesi europei.

"Il segnale complessivo del Pianeta è che la crescita del gas da una parte, e delle rinnovabili dall'altra, permette di avere prospettive più credibili per quanto riguarda la riduzione delle emissioni di CO2". Sono le parole di Gianni Silvestrini, Direttore scientifico di Kyoto Club, interpellato da Unomattina sul tema delle politiche enegetiche in Cina.

"Il consumo di carbone in Cina cala costantemente e l'anno scorso è stato il Paese che ha investito di più nelle rinnovabili- ha sostenuto Silvestrini, che ha poi continuato - e anche molti Paesi europei hanno deciso di uscire dal carbone entro il 2025". E in Italia? "L'impegno è quello di chiudere col carbone nel 2025: è già in atto una strategia per capire di cosa fare con quei siti e come ridare slancio alle fonti rinnovabi che negli ultimi anni di cui negli ultimi anni sono calati i consumi".

Guarda l'intervento di Gianni Silvestrini (minuti 1:14:30 - 1:20:00)

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list