Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a agosto 2018
Icona prezzo del petrolio
16 ottobre 2018
Prezzo del petrolio (Nymex): 71,44 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
16 ottobre 2018
Prezzo del carbonio (EU): 18,69 €/tCO2
Documentazione > KC sulla stampa

torna alla lista KC sulla stampa

16 gennaio 2018 (Ecodallecitta.it)

Il disinvestimento di New York nei combustibili fossili può incoraggiare altre città a fare altrettanto

L'amministrazione comunale di New York cede i propri fondi pensionistici legati alle compagnie petrolifere per un ammontare di circa 5 miliardi di dollari, e nel frattempo il Sindaco della Grande Mela Bill De Blasio citato in giudizio i colossi del petrolio ritenendoli responsabili dei cambiamenti climatici. Ma in Italia sarebbe possibile una cosa simile? Ecodallecittà.it lo ha chiesto a Gianni Silvestrini, Direttore scientifico di Kyoto Club.

"Hanno sempre conosciuto gli effetti e intenzionalmente hanno ingannato i cittadini per proteggere i loro profitti”. È la dichiarazione di Bill De Blasio, sindaco di New York, all'indomani della decisione presa di citare in giudizio i colossi del petrolio e del gas Bp, Chevron, ConocoPhillips, ExxonMobil e Royal Dutch Shell. Ma la guerra della Grande Mela contro le energie fossili non finisce qui: mercoledì 10 gennaio i funzionari della Grande Mela hanno annunciato che la città avrebbe ceduto i propri fondi pensionistici legati alle compagnie petrolifere per un ammontare di circa 5 miliardi di dollari, con l'obiettivo di arrivare in 5 anni a disinvestire l’intero fondo pensionistico.

E in Italia sarebbe possibile tutto questo? A rispondere è Gianni Silvestrini, Direttore Scientifico di Kyoto Club. Che sottolinea sopratutto l'importanza del messaggio dimostrativo lanciato dalla mmetropoli americana.

Leggi l'articolo completo su Ecodallecittà.it

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list