Icona termometro del mondo
Temperatura del mondo a maggio 2018
Icona prezzo del petrolio
20 giugno 2018
Prezzo del petrolio (Nymex): 65,57 $/bbl
Icona prezzo del carbonio
20 giugno 2018
Prezzo del carbonio (EU): 14,60 €/tCO2
Documentazione > comunicati

torna alla lista comunicati

7 giugno 2018

Al via, a Roma, l'IX edizione del Festival dell'Energia

Per la prima volta i sindaci Sala e Raggi a confronto. Domani il Festival si sposta alla Triennale di Milano. L’evento è gratuito e aperto al pubblico.

Prende oggi l’avvio a Roma, a Palazzo Fiano, l’XI edizione del Festival dell’Energia, tra le maggiori manifestazioni nazionali dedicate alle questioni energetiche.  L’inaugurazione istituzionale è dedicata all’Energia Leggera come modello di gestione smart, integrato, distribuito e digitalizzato.
L’energia è senz’altro più leggera se rinnovabile ed efficiente e il mercato galoppa in quella direzione in tutto il mondo. Ma è un cavallo che ogni tanto inciampa, per esempio sulle scelte dell’amministrazione Trump. Con le imprese che partecipano al Festival cercheremo di capire cosa ostacola la ‘Rivoluzione Energetica’ anche in Italia”, commenta Francesco Ferrante, vice presidente di Kyoto Club e partner di GMI
 
Il pomeriggio vede susseguirsi due momenti di grande interesse.  
La ricerca SWG - “Smart consumer nel mercato dell’energia”
Commissionata a SWG dal Festival dell’Energia, la survey si basa su un campione statistico di 800 nuclei familiari, rappresentativi del totale delle famiglie italiane. Al panel è stato somministrato un questionario online (CAWI) nel periodo 27 aprile-4 maggio 2018.  La ricerca – presentata al Festival da Mauro Marchiaro, Managing Director di Accenture –  indaga le opinioni degli italiani rispetto a tre marco-ambiti tematici: rinnovabili, fine del mercato di maggior tutela e criteri di scelta dell’operatore.  

Rinnovabili ed efficienza energetica

  • Gli italiani esprimono un interesse elevato verso le rinnovabili, quantificabile in un valore di 7,7 punti, in una scala da 1 a 10. Il valore sale a 7,9 a Sud/Isole;
  • Il 45% del campione è disponibile a sostenere lo sviluppo delle rinnovabili, accettando un rincaro della bolletta anche del 50%. La percentuale sale al 75% tra i giovani;
  • Il 42% del campione è disponibile a sostenere, tramite rincari in bolletta o tasse, misure di incentivazione a favore di una maggiore efficienza energetica degli edifici:  L’ammodernamento degli impianti (77%) e l’installazione di caldaie a basso consumo (69%) sono gli interventi di maggiore interesse per gli intervistati;
  • Il 72% del panel ritiene che i costi di efficientamento delle reti di distribuzione debbano essere sostenuti dalle aziende del settore e non debbano ricadere sui cittadini;

Servizio di Maggior Tutela

  • Solo il 34% degli intervistati sa di cosa si tratta. Il 52% di chi non è ancora passato al Mercato Libero (70% del campione) afferma di voler restare nel regime di Maggior Tutela finché gli sarà consentito;
  • L’informazione resta l’elemento chiave: il 68% del campione vorrebbe essere più informato su tariffe e condizioni del Libero Mercato;
  • Rincari delle tariffe e aumento delle truffe sono gli aspetti che destano maggiori preoccupazione, registrando solo 4,1 e 3,7 rispettivamente sulla scala della fiducia 1-10;

Scelta dell’operatore  

  • Il 41% del panel è orientato a cambiare fornitore di energia elettrica. Il 35% è intenzionato a cambiare fornitore di gas.  Nonostante il crescente interesse per i servizi collegati e l’impiego di fonti rinnovabili, la tariffa e il risparmio restano il primo driver di scelta: I motivi per cambiare sono la maggiore convenienza delle tariffe (66%), la maggiore trasparenza delle bollette (23%) e la possibilità di scegliere fonti rinnovabili (22%);
  • In uno scenario di mercato liberalizzato, i servizi complementari sono importanti: in una scala 1-10, il monitoraggio dei consumi tramite app si assesta su un valore di 7,1 (7,4 tra i giovani), la consulenza per il risparmio energetico su 6,7 (6,9 al Sud) e la domotica su 6,6:
  • Altrettanto auspicati i servizi ‘Plus’: il 67% del panel gradirebbe dal fornitore di energia anche sconti sull’acquisto di elettrodomestici e caldaie, il 56% vorrebbe sconti per l’ecommerce, il 46% promozioni su car o bike sharing. 

Il primo faccia a faccia tra Beppe Sala e Virginia Raggi

Il sindaco di Milano Beppe Sala e il sindaco di Roma Virginia Raggi scelgono il Festival dell’Energia per il primo faccia a faccia pubblico. L’inedito confronto ruoterà attorno alle esperienze delle due città come Città Resilienti. Sia Roma sia Milano, infatti, sono parte del progetto globale 100 Resilient Cities promosso dalla Fondazione Rockefeller. L’iniziativa intende diffondere e sviluppare in tutto il mondo strategie urbane improntate alla resilienza, alla capacità di gestire in modo innovativo le emergenze, adattarsi e crescere anche in caso di crisi naturali o economiche. 
 
Il Festival si sposta alla Triennale di Milano – 8 e 9 giugno

Domani il Festival dell’Energia entra nel vivo e approda alla Triennale di Milano, in viale Alemagna 6. Tra i protagonisti della giornata, Sarwant Singh, esperto internazionale di mobilità e megatrend, l’economista Giulio Sapelli e l’architetto Mario Cucinella. In serata, il rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta annuncerà la prima borsa di studio intitolata alla memoria di Leonardo Maugeri, uno dei massimi esperti italiani di energia. L’iniziativa è sostenuta da ENI e promossa da Festival dell’Energia. 
 
È possibile consultare il programma completo e iscriversi gratuitamente ai singoli appuntamenti attraverso il sito www.festivaldellenergia.it. Contenuti esclusivi e multimedia saranno disponibili anche sui canali sui canali Facebook e Twitter del Festival. L’hashtag ufficiale dell’evento è #festivalenergia
 
Il Festival dell’Energia è un evento realizzato da Allea, in collaborazione con GMI – Greening Marketing Italia –, con il patrocinio istituzionale di Commissione Europea, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente, Comune di Milano e Camera di Commercio di Milano e con il supporto di Politecnico di Milano, come Knowledge Partner, e di Elettricità Futura, come partner. Il Festival dell’Energia è il risultato dell’impegno progettuale e del sostegno dei maggiori player del settore energetico e industriale.

Nello specifico:  

  • Gigawatt Sponsor: Accenture, Acea, Enel, E.ON, Iberdrola, Iren, Knauf Insulation, Sorgenia, Terna;
  • Megawatt Sponsor: a2a, Asja, Confindustria Energia, Edison, Snam, Teon;
  • Kilowatt Sponsor: Axpo, DriveNow, eNova, Falck Renewables, Mini, OLT, Repower, Rödl&Partner, Totem.   

Scarica il comunicato stampa (pdf)

Torna in cima alla pagina Torna alla Home page Iscriviti alla mailing list